Pavia calcio, presentati Barwuah e Trajkovic

Martedì 24 luglio è stato il grande giorno del centrocampista serbo e del fratello di Mario Balotelli: "Voglio fare gol".

Pavia calcio, presentati Barwuah e Trajkovic
Sport Pavia, 27 Luglio 2018 ore 09:09

Pavia Calcio, presentati martedì 24 luglio Barwuah e Trajkovic.

Pavia Calcio, tempo di presentazioni

È tempo di presentazioni in casa Pavia. Dopo quella di Christian Mangiarotti andata in scena venerdì scorso è toccato ad una coppia. Martedì 24 luglio è stato infatti il grande giorno di Enock Barwuah e di Dragan Trajkovic. Arrivano dunque un attaccante (il fratello di Mario Balotelli) e un centrocampista al servizio di mister D’Amico.

“Entrambi hanno accettato con entusiasmo, sono sicuro che porteranno un tocco di internazionalità che anche la città di Pavia stessa ha bisogno – ha spiegato l’ad Giacomo Brega – tracciamo una linea che spero porti nel futuro, rendendo Pavia conosciuta a livello nazionale”.

Le prime parole di Barwuah…

Ed ecco le prime parole di Enock Barwuah: «Anni fa ho giocato al Fortunati con il Rapallo Bogliasco e questa amichevole mi ha trasmesso qualcosa di importante, c’era un’atmosfera speciale – ha spiegato il centravanti – spero di dare tanto, voglio fare parecchi gol, voglio dare tutto ciò che non sono riuscito a dare negli ultimi due anni. Mario? Lui mi consiglia, si è informato e mi ha detto che ho fatto bene ad accettare il Pavia. A chi mi ispiro? Oltre a mio fratello mi piace molto Mario Mandzukic»

…e quelle di Trajkovic

Spazio poi a Trajkovic, serbo classe 1993: «Sono una mezzala di sostanza, destro, ho già giocato con Enock per ben due anni – ha affermato – Pavia è una bella piazza, mi sono trovato benissimo con la presidente e con tutto lo staff. Mi piacerebbe molto assomigliare a Sergej Milinkovi?-Savi?, il migliore nel suo ruolo».

Addio a Geppe Acquali

La scorsa settimana è anche arrivata una brutta notizia: all’età di 80 anni è scomparso Giuseppe «Geppe» Acquali, indimenticato difensore che ha vestito la maglia del Pavia negli anni ’60. «La Società FC Pavia 1911 si stringe con affetto intorno alla moglie Sandra e ai figli con un abbraccio particolare a Dario che, come il papà, ha fatto parte della grande famiglia azzurra» è il messaggio di cordoglio apparso sul profilo FB della società pavese.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli