DOMANI

Scuola ancora chiusa a San Genesio, genitori in corteo sabato 1 giugno: "Non abbiamo ancora né risposte né soluzioni"

"Non stiamo in silenzio di fronte a chi minaccia il diritto ad una scuola sicura"

Scuola ancora chiusa a San Genesio, genitori in corteo sabato 1 giugno: "Non abbiamo ancora né risposte né soluzioni"
Pubblicato:
Aggiornato:

I genitori degli alunni della scuola di San Genesio scendono in piazza: "Sono passati sei mesi e non abbiamo ancora né risposte né soluzioni", scrivono in un comunicato.

Scuola chiusa a San Genesio, genitori in corteo

Sabato questo, 1 giugno 2024, i genitori del gruppo "Pesiamo poco come le vostre coscienze" si riuniranno in un corteo per chiedere la riapertura della scuola di San Genesio, chiusa dallo scorso novembre a causa dell’inchiesta Clean, avviata dalla magistratura per dubbi sulla sicurezza dell’edificio.

I genitori, in una nota che annuncia la manifestazione, esprimono il loro sconcerto per la mancanza di risposte e soluzioni, sottolineando che sono passati sei mesi senza alcuna chiarezza sul futuro della scuola.

"Sono passati sei mesi e non abbiamo ancora né risposte né soluzioni", scrivono in un comunicato.

"La scuola di San Genesio è chiusa da novembre e non sappiamo se siano state identificate delle problematiche di sicurezza, non sappiamo se possano essere risolte e quanto tempo ci vorrà. Sabato 1° giugno faremo sentire le nostre voci, riunite in un corteo colorato e musicale, organizzato dai genitori di San Genesio con il supporto del Gruppo SGF.

Vogliamo risposte, vogliamo chiarezza, vogliamo una scuola sicura per i nostri figli.

Queste risposte le chiediamo anche a chi ha deciso di scegliere proprio il nostro paese per festeggiare la conclusione della sua campagna elettorale per le prossime elezioni europee, forse dimenticando la situazione in cui si trovano i nostri figli.

E se i nostri figli pesano poco, allora alzeranno le loro voci per ricordare a tutti che non ci rassegniamo di fronte all’ingiustizia, non stiamo in silenzio di fronte a chi minaccia il diritto ad una scuola sicura".

Corteo e sit-in

Il corteo avrà inizio alle 18:45 davanti alla scuola primaria. I partecipanti, muniti di strumenti musicali, si sposteranno poi verso il Centro Polifunzionale, davanti al quale si terrà un sit-in fino alle 20.15.

La manifestazione è stata fatta coincidere con l'evento elettorale organizzato dall’eurodeputato Angelo Ciocca, per chiuderà la sua campagna elettorale, ossia il primo appuntamento della riproposta  "Miss Padania" che, dopo 12 anni di stop, si svolgerà al Centro Polifunzionale di San Genesio alle ore 21.

La scelta di organizzare la manifestazione contemporaneamente all’evento di Ciocca non è casuale. I genitori sperano che la coincidenza porti maggiore attenzione sulla loro causa, ricordando a tutti che la sicurezza e il benessere dei bambini devono essere una priorità.

L'inchiesta

La scuola di San Genesio è stata posta sotto sequestro, nell'ambito dell'inchiesta Clean, su presunti appalti pilotati e frode ad Asm Pavia. La Guardia di Finanza ha smantellato un presunto "sistema illecito diffuso" che ha visto coinvolte diverse figure chiave dell'ente. L'operazione ha portato infatti agli arresti domiciliari il presidente di Asm Pavia, Manuel Elleboro, e il direttore generale Giuseppe Maria Chirico, insieme all'imprenditore Gianluca Di Bartolo e alla funzionaria del Comune di San Genesio, Nausica Donato

Le accuse mosse includono peculato, turbativa d'asta, frode nelle pubbliche forniture e falso. L'inchiesta che ha coinvolto anche altri dodici indagati, è partita da una fonte confidenziale che ha segnalato operazioni volte a distogliere indebitamente fondi da Asm Pavia.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali