Idee & Consigli

L'insonnia: nemica di molti ma non invincibile

L'insonnia: nemica di molti ma non invincibile
Idee & Consigli 20 Gennaio 2023 ore 15:45

L'insonnia è definita come un'insufficienza nella qualità o nella quantità del sonno. Tutti hanno sperimentato, almeno una volta nella vita, la frustrazione che deriva dall'impossibilità a prendere sonno o a mantenerlo. Quando il problema si presenta sporadicamente ed è di lieve entità, spesso non occorre affrontarlo, se non con qualche rimedio naturale, ma quando l'insonnia diventa un problema cronico, allora, le sue conseguenze possono essere anche molto gravi a livello sistemico e sociale. Tanto per cominciare, il sonno non è un processo passivo, ma una fase in cui avvengono importanti processi riparatori a livello metabolico e cerebrale. È risaputo come l'insonnia cronica predisponga a problemi cardiaci, obesità e patologie psichiatriche, come ansia e depressione. Non solo, la sonnolenza diurna dopo una notte insonne è una delle principali cause di incidenti stradali, oltre ad abbassare la produttività e la reattività sociale, esponendo al rischio di indigenza e isolamento.

Per fortuna, l'insonnia è un nemico che si può sconfiggere, con l'aiuto del medico, quando grave o con l'assunzione di integratori alimentari specifici, quando si presenta con saltuarietà. Tra gli integratori per dormire, V/Dream, di VitaVi, l'azienda sempre più nota ed affermata sul mercato, grazie alla qualità e all'efficacia dei prodotti proposti, è particolarmente indicato per diminuire i tempi di addormentamento e per aumentare la qualità del sonno. Melatonina, Ashwagandha, Magnesio, Triptofano, Escolzia e Vitamina B6 sono i componenti alla base di questo integratore, utile anche per alleviare gli effetti del jet leg.

Gli integratori sono, indubbiamente, degli ausili utilissimi per favorire il sonno e, soprattutto, risultano facili e veloci da assumere in ogni momento e in qualsiasi luogo. Tuttavia, si tratta di una soluzione non sufficiente se non affiancata ad uno stile di vita sano e ad una dieta completa ed equilibrata. I pasti serali, in particolare, devono essere leggeri, con preferenza per carboidrati e latticini, evitando carne e alcool. In merito allo stile di vita, poi, essendo l'insonnia molto spesso causata da ansia e depressione, occorre tenersi lontani dalle situazioni che portano a sviluppare queste condizioni. Dedicarsi alle proprie passioni e non farsi mancare una giusta socialità, ad esempio, consente di tenere alto l'umore, mentre praticare esercizi di respirazione e rilassamento consente di controllare ansia e stress. Anche l'attività sportiva è importante: basta una camminata veloce, ad esempio, per aumentare le endorfine in circolo favorendo l'umore, ma attenzione all'adrenalina che deriva da allenamenti troppo intensi: se praticati a ridosso del riposo potrebbe interferire col sonno.

L'insonnia, dunque, si può combattere con un mix di buone abitudini, dieta sana, integratori specifici e, quando serve, l'aiuto del medico.

Seguici sui nostri canali