Stati Generali della Ricerca e dell’Innovazione guardando al futuro

La Regione e le sfide del domani, i campi di applicazione continuano a crescere.

Stati Generali della Ricerca e dell’Innovazione guardando al futuro
Pavia, 27 Giugno 2018 ore 14:53

Con lo slogan ‘piedi per terra, sguardo al futuro’, l’edizione 2018 ha acceso i riflettori sulle linee programmatiche del governo regionale. Stati Generali della Ricerca e dell’Innovazione: nella cornice della sala “Marco Biagi”, questa mattina, si è parlato del futuro che potrà giocarsi la nostra Regione nella partita per l’innovazione.

Stati Generali della Ricerca e dell’Innovazione

“Senza innovazione e senza ricerca non si va da nessuna parte. Regione Lombardia ha punti di partenza vantaggiosi. Abbiamo grandi università e centri di ricerca. Il lavoro di questi deve essere utile all’attività delle piccole-medie imprese” ha dichiarato il Governatore di Regione Lombardia Attilio Fontana. “L’autonomia  è l’infrastruttura istituzionale  – ha proseguito il presidente – che rende possibile questa ‘fuga in avanti’ nel campo dell’innovazione”. Con la conduzione dell’editorialista, Massimo Sideri, la mattinata ha visto gli interventi, nell’ordine, di: Roberto Albonetti (direttore Generale Ricerca, Innovazione, Università, Export e Internazionalizzazione di Regione Lombardia)Mario Calderini (Foro regionale per la ricerca e innovazione) , Sabrina Baggioni (direttore del programma 5G di Vodafone) Andrea Ruckstuhl (direttore Emea Lend Lease) e Fabrizio Sala (vicepresidente di Regione Lombardia).

Ambiti di applicazione

Medicina personalizzata, fabbrica intelligente, tecnologie per ridurre lo spreco alimentare e migliorare la qualita’ dell’ambiente, ma anche agricoltura 4.0, banda larga e domotica.  Sono le priorità e gli indirizzi contenuti nel Programma Strategico Triennale per la Ricerca e l’Innovazione, il documento promosso dall’assessorato regionale alla Ricerca, Innovazione, Universita’, Export e Internazionalizzazione, al centro degli interventi di stamane, alla cui stesura hanno partecipato  oltre 1500 cittadini attraverso a una consultazione pubblica online sulla piattaforma web Openinnovation.

Prossima tappa

Dal 18 al 22 luglio  aprirà i battenti Campus Party Fiera Milano Rho, dove migliaia di persone,  giovani talenti, istituzioni, aziende, università e community si incontreranno per parlare di futuro. Ovvero di open innovation, tecnologia, co-creazione e sviluppo. I partecipanti  quindi avranno la possibilità di prendere parte alla tappa italiana del festival internazionale dell’innovazione portandosi una tenda da casa.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia