Nuova rotatoria: “Appropriazione indebita”, la denuncia di “Voi con noi per Dorno”

Domani, l'inaugurazione del nuovo crocevia rischia di diventare un caso politico.

Nuova rotatoria: “Appropriazione indebita”, la denuncia di “Voi con noi per Dorno”
Lomellina, 11 Ottobre 2019 ore 14:16

Nuova rotatoria: “Appropriazione indebita”, la denuncia di “Voi con noi per Dorno”. Domani, 12 ottobre 2019, avverrà l’inaugurazione del nuovo crocevia.

Nuova rotatoria a Dorno: “Appropriazione indebita”, la denuncia di “Voi con noi per Dorno”

L’Amministrazione comunale di Dorno, ha deciso di procedere, il prossimo 12 ottobre 2019, all’inaugurazione della rotatoria sull’intersezione sud della circonvallazione di Dorno con la strada provinciale 206.
Alla cerimonia, oggetto di grande pubblicizzazione, sono stati invitati oltre alla popolazione, il Signor Prefetto, il Presidente della Provincia, ed ovviamente i componenti del Consiglio comunale ed altri esponenti politici.

A questo evento, forse finalizzato a regalare visibilità agli amministratori in carica da poco più di 3 mesi, i consiglieri di opposizione, scusandosi in particolare con gli ospiti illustri, non saranno presenti per le seguenti ovvie e ragionevoli motivazioni:

– Va ricordato che, al fine di favorire la realizzazione di questa importante opera, coloro che hanno amministrato il Comune nel quinquennio 2014-2019 si sono impegnati costantemente per 4 anni, anche tramite continue iniziative di sollecito verso l’Ente Provincia di Pavia. Determinante è stata la decisione dell’allora amministrazione comunale di farsi carico direttamente degli incarichi di progettazione preliminare ed esecutiva, in tempo utile ad ottenere il finanziamento dei lavori necessari.

– Dal canto loro, le figure apicali dell’attuale amministrazione, allora consiglieri comunali di opposizione, hanno espresso in più occasioni perplessità sulla reale priorità ed importanza di questa rotatoria (anche tramite dichiarazioni a mezzo stampa) della quale non hanno sempre condiviso gli atti amministrativi e di spesa (in particolare della progettazione) e di altri impegni formali che erano invece finalizzati al raggiungimento dello scopo.

–  I lavori di realizzazione della rotatoria (che risulta aperta al traffico da circa otto mesi), sono completamente terminati nel periodo elettorale durante il quale un provvedimento del Ministero degli Interni vietava ogni cerimonia di inaugurazione di opere pubbliche. Per questo motivo non è stato possibile, per la precedente amministrazione, inaugurare la rotatoria nei tempi necessari.

–  Questa cerimonia di ‘inaugurazione’, in conseguenza di quanto pur brevemente ricordato, appare come un atto di appropriazione indebita, di profilo istituzionale non particolarmente dignitoso oltre che dettata principalmente dal bisogno di non perdere alcuna occasione per apparire, in conformità ad atteggiamenti alquanto diffusi non solo in politica.

Merito e soddisfazione di aver reso possibile l’opera

Al riguardo ci sentiamo di suggerire all’attuale amministrazione di procedere ad inaugurare anche la ‘nuova’ piazzola ecologica di viale Giovanni XXIII che, appaltata nel 2014 dalla Giunta di quel periodo, vide almeno il supporto di diversi esponenti dell’attuale amministrazione. A noi rimangono il merito e la soddisfazione, che nessuno può cancellare, di avere reso possibile e fatto realizzare un’opera di viabilità (esclusi gli abbellimenti dell’ultima ora) estremamente utile nonché indispensabile a ridurre drasticamente l’elevato rischio di incidenti stradali di questo snodo di traffico, con tutte le nefaste conseguenze verificatesi in passato.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia