FESTA DELLA LIBERAZIONE

25 aprile in “tono minore” a Pavia: il discorso del sindaco Fracassi

Le celebrazioni, quest'anno, saranno in tono minore. L'emergenza lo impone. Tuttavia, resta una data su cui soffermarsi.

25 aprile in “tono minore” a Pavia: il discorso del sindaco Fracassi
Pavia, 25 Aprile 2020 ore 10:35

Oggi è festa nazionale, ricorre l’anniversario della Liberazione dal nazifascismo avvenuta nel 1945.

25 aprile: le parole del sindaco Fracassi

Il sindaco Fracassi:
Le celebrazioni, quest’anno, saranno in tono minore. L’emergenza lo impone. Tuttavia, resta una data su cui soffermarsi. Il 25 aprile sia oggi, nel settantacinquesimo anniversario, resistenza alle difficoltà della crisi e simbolo della voglia di ripartire, come lo fu al tramonto di un altro periodo durissimo della nostra storia nazionale, al termine della guerra. Lo spirito di rilancio che fu dei nostri padri e delle nostre madri, dei nostri nonni e delle nostre nonne, sia di ispirazione a noi per vincere questa nuova battaglia, per liberarci dall’angoscia che ci opprime, per ripartire più forti.
Oggi si commemora il passato, ricordando coloro che si sacrificarono, ma oggi sia anche un’occasione di ringraziamento per chi sta compiendo sacrifici per la vita degli altri.  L’Italia, la Lombardia, Pavia li ringrazia.

Miracolo italiano

Allora un’Italia in macerie seppe risollevarsi e dare vita al miracolo italiano. Oggi, come allora, dobbiamo crederci, avere fede. La capacità, l’ingegno, la maestria saranno determinanti per fare la differenza nel prossimo futuro. Lo abbiamo già fatto, possiamo farlo ancora. Buon 25 aprile a tutti.
Conclude il primo cittadino.
TORNA ALLA HOME

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia