Turismo Oltrepò Pavese, assessore Lombardia visita il territorio

Lara Magoni: “Una realtà dalle enormi potenzialità turistiche e va valorizzato sempre di più”.

Turismo Oltrepò Pavese, assessore Lombardia visita il territorio
Oltrepò, 21 Giugno 2018 ore 18:31

Turismo Oltrepò Pavese, assessore Lombardia Lara Magoni, visita il territorio.

Turismo Oltrepò Pavese

“L’Oltrepò Pavese è una realtà dalle enormi potenzialità turistiche e va valorizzato sempre di più: in questo senso diventa fondamentale la collaborazione tra istituzioni, imprenditori del settore e associazioni di categoria per dar vita ad un progetto comune di rilancio del territorio”.

E’ questo il messaggio che l’assessore regionale al Turismo, marketing territoriale e Moda, Lara Magoni, ha lanciato ai rappresentanti istituzionali e operatori economici che ha incontrato nel suo tour in Oltrepò. Una visita che ha toccato Salice Terme e Rivanazzano, per poi proseguire con tappe a Casteggio, alla tenuta ‘Giorgi’ di Vistarino, a Golferenzo e a Canneto Pavese.

Il turismo termale

A Salice e Rivanazzano l’assessore ha affrontato la questione del turismo termale, una risorsa che deve essere sostenuta a tutti i costi. L’assessore ha ricordato di essere stata tra le promotrici, come consigliere regionale nella scorsa legislatura, della legge regionale del 25 gennaio 2018 che ha come obiettivo la valorizzazione delle risorse termali, riconoscendole come componente strategica dell’offerta turistica locale. “L’Oltrepò è una terra vocata alle terme – ha spiegato l’esponente della Giunta regionale – e con una forte tradizione nel settore. Regione Lombardia, nel rispetto dei ruoli, farà la sua parte per cercare di salvare un comparto economico ed occupazionale di notevole importanza per tutto il territorio”.

Numeri importanti

Un settore, quello turistico, che sta facendo registrare numeri importanti nel Pavese, visto che nel 2017 le presenze hanno superato abbondantemente le 500 mila unità e gli arrivi sono stati poco meno di 300 mila. E l’Oltrepò vale complessivamente il 40% delle presenze totali. “Il binomio tra turismo ed enogastronomia in questa zona funziona egregiamente – ha continuato l’assessore -; ora è necessario compiere un ulteriore salto di qualità per far sì che le eccellenze dell’Oltrepò possano essere apprezzate da un pubblico di turisti sempre maggiore. E’ necessario ‘fare squadra’: la qualità dell’offerta e la professionalità dei servizi proposti rappresentano una chiave di sviluppo fondamentale, volani strategici per valorizzare l’economia e l’occupazione nel settore. Ora l’impegno sarà dar vita ad una decisa operazione di marketing territoriale, l’esaltazione del territorio grazie ad un’azione condivisa tra istituzioni, enti locali, imprese e associazioni di categoria”.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia