Cultura

Professoressa dell'Università di Pavia ottiene riconoscimento da YALE

Silvia Priori invitata a presentare la Lecture “Massimo Calabresi Cardiology Lectureship”.

Professoressa dell'Università di Pavia ottiene riconoscimento da YALE
Cultura Pavia, 26 Giugno 2019 ore 12:56

Tramite comunicato stampa l'Università di Pavia comunica con orgoglio un grande avvenimento.  Silvia Priori, professore ordinario di Cardiologia e Direttore della Scuola di specializzazione in malattie dell’apparato cardiovascolare dell'Università di Pavia, è stata invitata a presentare la prestigiosa Lecture “Massimo Calabresi Cardiology Lectureship” il prossimo 27 giugno all’università americana di YALE.

Un prestigioso riconoscimento

Questo prestigiosissimo riconoscimento, conferito da una delle più prestigiose università del mondo sede dello Yale Cardiovascular Research Center (YCVRC), è dedicato alla memoria del professor Massimo Calabresi nato nel 1903, che dopo essersi Laureato a Firenze in Medicina e Chirurgia, nel 1939 si trasferì con la famiglia negli Stati Uniti dove, dopo aver conseguito nel 1940 la Fellowship della Yale School of Medicine e ricevuto la Yale MPH nel 1950, divenne nel 1952 Membro della Facoltà di Medicina a Chirurgia a YALE .

La storia della Professoressa di Pavia

La professoressa di Pavia Silvia Priori nel corso della sua carriera si è dedicata, nell’ambito della Cardiologia Molecolare, allo studio dei meccanismi genetici delle Sindromi Aritmogene Ereditarie, quali sindrome del QT Lungo; Sindrome di Brugada; e Tachicardia Ventricolare da Catecolamine (CPVT) riuscendo ad identificare le conseguenze elettrofisiologiche delle mutazioni presenti nei canali ionici correlate a questa malattie.
Dal 2012  ha iniziato ad occuparsi attivamente di Terapia Genica: presso l’Unità di Terapia Genica dei Laboratori di cardiologia molecolare di ICS Maugeri.
Il suo lavoro pionieristico in questo settore ha contraddetto il paradigma secondo cui la terapia genica non sarebbe stata efficace nelle malattie aritmogene e anzi avrebbe peggiorato il profilo aritmico. Insieme al suo team ed in particolare con il dottor Marco De Negri e la dottoressa Rossana Bongianino, ha dimostrato come la terapia genica può efficacemente abolire le aritmie in modelli murini della tachicardia ventricolare da catecolamine.

Proprio per i risultati raggiunti dalla professoressa Priori nell’ambito della Medicina di precisione le viene conferito il riconoscimento della Yale University.
Il titolo della  sua Lecture a YALE sarà “A precision medicine approach to fighting sudden cardiac death in the young”.

La prima in Italia

Silvia Priori è il primo professore italiano che riceve questo ambito riconoscimento scientifico da quando il premio è stato istituito nel 1990, è stata preceduta da altri illustri relatori noti per i loro fondamentali contributi in ambito cardiologico quali Eugene Braunwald, Eduardo Marban e Hein Wellens.

LEGGI ANCHE: Caldo record: domani sarà il giorno più hot PREVISIONI METEO E TEMPERATURE

TORNA ALLA HOME