Cosa fare a Pavia e provincia: gli eventi del weekend (25 26 gennaio 2020)

I nostri consueti consigli per il fine settimana in arrivo.

Cosa fare a Pavia e provincia: gli eventi del weekend (25 26 gennaio 2020)
Pavia, 24 Gennaio 2020 ore 17:12

Gli appuntamenti per l’ultimo fine settimana del primo mese del 2020 a Pavia e provincia. Ecco i nostri consueti consigli per sabato 25 e domenica 26 gennaio 2020.

Gli eventi del weekend a Pavia

– Pavia. Domenica 26 gennaio. Piazzale di Porta Nuova Pavia. Ore 14.30. Pavia Culinaria. Pavia e sui suoi dolci hanno un piede in terra e l’altro in cielo. Secondo la tradizione il luogo di fondazione di Ticinum, il nome antico di Pavia, fu scelto su indicazione divina attraverso l’azione di un gruppo di colombi. Ad un miracolo sotto forma di una dolce colomba si deve anche il salvataggio della città dalla furia delle truppe longobarde di Re Alboino…. Altri dolci tradizionali pavesi condividono con la colomba pasquale un’origine materialmente rintracciabile nella topografia e negli eventi storici della città e un contemporaneo legame con la sfera celeste. Saranno proprio tre dolci “divini” ad aprire PAVIA CULINARIA, una serie di visite guidate con degustazioni a tema dedicate alla scoperta golosa della Città delle Cento Torri. La partenza sarà dai quartieri longobardi della città per visitare San Michele Maggiore, magnifico tempio romanico luogo delle incoronazioni regie, e per degustare la famosa colomba di re Alboino. Si proseguirà poi con i luoghi legati alla misteriosa storia del Santo Patrono Siro, che riposa nel Duomo bramantesco, e a cui la città ha dedicato un Pane di Spagna ricoperto di glassa al cioccolato che si potrà gustare ai piedi della quarta cupola più grande d’Italia. La visita si concluderà con i cortili storici dell’Università di Pavia, nella cui epoca d’oro viene codificata per una scommessa la ricetta della torta Paradiso. Scommessa senz’altro vinta dal Sig. Vigoni, la cui pasticceria storica di fronte all’Ateneo rappresenta da più di due secoli il tempio in cui gustare questo dolce della tradizione. Inizio attività  ore 14:15, fine attività ore 17:00 circa. Per info e prenotazioni: +39 347 589 4890

3 foto Sfoglia la gallery

– Pavia. Sabato 25 gennaio. Spaziomusica, Via Faruffini 5. Ore 21.30. Irish night – Meneguinness in concerto. Una serata tutta da ballare… e da bere! Birre scure artigianali in promozione e soprattutto la grande musica irish-folk dei Meneguinness! Ingresso Euro 7. Prenotazioni al 3385901699 (SMS o WhatsApp)

– Pavia. Domenica 26 gennaio. Spaziomusica, Via Faruffini 5. Ore 19. Doug Seegers in concerto. Per la prima volta in Italia DOUG SEEGERS, Cindarella Man! Le musiche spaziano dal country all’honky tonk, dal rock’n’roll all’americana, con la pedal steel a ricamare melodie preziose dietro la voce angelica di Doug Seegers. Una voce che la stampa ha già paragonato a quella di Willie Nelson e Jimmi Dale Gilmore, con un pizzico di Hank Williams. Prezzo ingresso: Ingresso 10€; possibilità di aperitivo + drink + ingresso 15€ Prenotazioni al 3385901699 (SMS o WhatsApp) MAGGIORI INFO QUI

– Pavia. Sabato 25 gennaio. Teatro Domus Pacis, Via San Lanfranco Beccari 13. Ore 21. Amelia. Si può imparare a conoscere qualcuno attraverso le persone che fanno parte della sua vita? Amelia è la protagonista della nostra storia anche se appare solamente attraverso gli occhi delle persone a lei più vicine. Sono loro che ce la presentano e ce la fanno conoscere. Uno spettacolo che arriva per la prima volta a Pavia direttamente da Madrid da un’idea di Javier Pastor. In scena tre improvvisatori che accompagnati da un musicista alle tastiere creeranno insieme la storia della nostra Amelia. Un’Amelia inedita, unica perché improvvisata. A dare un volto e una forma ad Amelia ci penseranno gli artisti presenti in sala che dipingeranno, disegneranno, illustreranno Amelia lasciandosi ispirare dalle improvvisazioni in scena. Improvvisazione recitata, suonata e dipinta per uno spettacolo UNICO! Sul palco: Andrea Campelli, Javier Pastor e Chiara Vitti. Alle tastiere: Davide Cattivissimo Re. Dipingeranno e disegneranno per noi: Emanuele Ghione e Giovanna Occhino. Per info e prenotazioni: teatro@improvvisamente.eu 3473042283

– Pavia. Domenica 26 gennaio. Centro Cottura Pellegrini, via Carlo Emilio Aschieri, angolo con via Saragat 41. Junior Chef. Per la rassegna DivertiAmo PAVIA Eventi cittadini per famiglie e bambini. Per partecipare è necessaria la prenotazione, contattando: E-mail: mensa.cm1180@gruppopellegrini.it. Recapito cell. 366.6020918 (per prenotazione tramite sms). Orario di accesso: primo turno dalle ore 14.30, secondo turno dalle ore 15.30. La partecipazione all’evento è consentita fino ad esaurimento posti.

– Pavia. Sabato 25 gennaio. Museo per la Storia dell’Università, Corso Strada Nuova 65. Un sabato al Museo per la Storia dell’Università. Ore 15.30 – 18.30. Sabato il Museo sarà aperto dalle ore 15:30 alle ore 18:30. Il Museo per la Storia costituisce una preziosa testimonianza della vita dell’Ateneo, ricordando i suoi studenti e professori e le fondamentali ricerche svolte durante la sua secolare storia Nelle sale del Museo, tra documenti, volumi e strumenti antichi, i visitatori saranno accompagnati a scoprire le vicende che portarono a grandi scoperte come l’invenzione della pila o la messa a punto di rivoluzionari metodi nel campo della medicina e della biologia, senza dimenticare alcuni aspetti legati alla vita quotidiana dell’Università nei secoli passati. Alle ore 16,30 visita guidata, compresa nel prezzo del biglietto, con esperimenti ed esperienze. BIGLIETTI (comprensivi di ingresso al museo e di visita guidata) Intero: 5 euro. Ridotto: 3 euro. Ingresso libero: studenti Unipv, bambini/ragazzi <13 anni, diversamente abili, guide turistiche (con patentino), giornalisti (con tesserino), aderenti al progetto “Nati con la cultura” (con tesserino), possessori tessera ICOM, soci ANMS.

– Pavia. Fino all’8 febbraio. Biblioteca Universitaria, Corso Strada Nuova 65. Lunedì – venerdì, 8.30 – 18.30
sabato, 8.30 – 13.30. Pretesti per una mostra. Sergio Ruzzier a Pavia. La casa editrice La Grande Illusion e la Biblioteca Universitaria di Pavia organizzano una mostra dedicata all’artista Sergio RuzzieR. La mostra in Salone Teresiano trae spunto, fin dal titolo, dall’ultimo libro pubblicato dall’autore per i tipi de La Grande Illusion, Pretesti. Pretesti (Pretexts), altro non è che una raccolta di citazioni estrapolate da sedici libri letti durante l’infanzia e l’adolescenza da Sergio Ruzzier: «Spesso quando leggevo un libro mi accadeva di distrarmi e, mentre gli occhi scorrevano sulla pagina, nella testa mi si formavano immagini e storie che poco o nulla avevano a che fare con le parole stampate.» Sedimenti che, a distanza di anni, hanno acquistato finalmente evidenza ed efficacia in occasione della mostra personale “Vita di uno strano signore” dedicatagli a Bologna dall’associazione culturale Hamelin durante la Children’s Book Fair 2018. Per questa esposizione Ruzzier realizza sedici acquerelli che divengono, in parallelo, un originale e surreale racconto “al contrario” per illustrazioni in margine ad un testo implicito e insieme un personalissimo libro d’artista, pubblicato da La Grande Illusion. Le tavole originali di Pretesti sono proposte in mostra accompagnate dai libri nella collezione dell’autore da cui sono tratte le sedici citazioni che costituiscono il testo del libro. Insieme a Pretesti in questa mostra pavese sono inoltre esposte le serie complete degli acquerelli per altre due storie di Sergio Ruzzier: Una vita d’artista e Leftovers.

– Pavia. Domenica 26 gennaio. Basilica San Lanfranco, via San Lanfranco Beccari 4. Ore 15.30. Visita guidata. Appuntamento domenica alle ore 15.30 davanti alla Basilica di San Lanfranco per la visita guidata organizzata dagli Amici di San Lanfranco. Il restauro del Presbiterio è stato completato molto recentemente con il riposizionamento delle tre vetrate quattrocentesche composte dai vetri originali, dopo un paziente lavoro durato quasi un anno. Ai visitatori saranno illustrate le bellezze architettoniche e il valore storico dell’Abbazia con i suoi due meravigliosi Chiostri, il Piccolo restaurato ed il grande bisognoso di opere di restauro. L’ingresso è libero e le eventuali offerte serviranno per fare fronte all’ingente mutuo stipulato per la conservazione dell’Abbazia. Le visite durano circa un’ora. Non occorre prenotare.

– Pavia. Domenica 26 gennaio. Kosmos, Museo di storia naturale, piazza Botta 9. Ore 11.30. Vita da Strega, giorni da Mago. Visita-gioco per famiglie con bambini di 3-5 anni. Il museo mette a disposizione i propri reperti naturali per aiutare gli aspiranti maghetti nella ricerca del proprio animale da compagnia. Cappello calzato e mantello indossato, si andranno a scoprire le abitudini di gufi, rospi, pipistrelli e altri animali esposti tra le sale. Ore 15.00 Questione di Naso. Visita-gioco per famiglie con bambini di 6-11 anni. Quale animale detiene il record del naso più lungo al mondo? Certamente l’elefante!! Conosceremo la storia, il comportamento e tante curiosità su questo affascinante pachiderma e faremo conoscenza di Shanti, uno degli animali simbolo del museo KOSMOS.

Pavia. Sabato 25 gennaio 202. Cascina Bosco Grande. Dalle ore 10. Open day il Sentiero dei Piccoli. Amici dei Boschi aps – dopo la pluriennale esperienza di Scuola nel Bosco nelle scuole d’infanzia comunali di Pavia – ospita al Bosco Grande IL SENTIERO DEI PICCOLI, dove i bambini, giocando liberamente nel selvatico, imparano a coltivare i loro interessi, ad avvicinarsi alle loro passioni, a prendersi cura di sé, degli altri e dell’ambiente che li circonda. Il progetto propone, infatti, la libera immersione in natura per bambini dai 3 ai 6 anni e per le loro famiglie. Giunti al terzo anno, Il Sentiero dei Piccoli organizza un Open Day a partire dalle ore 10.00 alla Cascina Bosco Grande, per raccontare e condividere questa esperienza, innovativa e preziosa nel panorama pavese. Per informazioni: 0382 303793  (risponde un operatore lunedì e giovedì mattina, in altri orari lasciare un messaggio in segreteria telefonica), ilsentierodeipiccoli@gmail.com, www.amicideiboschi.it

– Pavia. Cinema Politeama. Corso Strada Nuova 136. Sabato 25 gennaio, ore 16:00 – 18:30 – 21:00. Domenica 26 gennaio, ore 15:30 – 18:00 – 20:30   Richard Jewell. GENERE: Drammatico. REGIA: Clint Eastwood. ATTORI: Sam Rockwell, Olivia Wilde, Jon Hamm, Kathy Bates, Paul Walter Hauser, Nina Arianda, Ian Gomez, Deja Dee, Wayne Duvall, Mike Pniewski, Mitchell Hoog, Niko Nicotera, Billy Slaughter, Dylan Kussman
PAESE: USA 2019. DURATA: 129′.

TRAMA: Richard Jewell, il film diretto da Clint Eastwood, prende il titolo dal nome della guardia giurata che nel 1996, durante i giochi olimpici di Atlanta, salvò moltissime vite umane, scoprendo per primo la bomba piazzata nel Centennial Park e facendo evacuare rapidamente le persone presenti nel celebre parco della città della Georgia. Bastarono però pochi giorni per trasformare Jewell da eroe a sospettato numero 1 dell’FBI, che stava indagando sul fallito attentato. Diffamato dalla stampa e vilipeso dall’opinione pubblica, la vita dell’uomo andò in frantumi. Per dimostrare la sua innocenza, Richard Jewell (Paul Walter Hauser) decise di rivolgersi a Watson Bryant (Sam Rockwell) avvocato anti-establishment, il quale si ritrovò ad affrontare una causa al di sopra delle sue possibilità, ma deciso a ripulire il nome del suo cliente a ogni costo. Oltre ai due interpreti già citati, nel cast del film ritroviamo Kathy Bates nel ruolo di Bobi Jewell, madre di Richard, Jon Hamm in quello del capo della squadra investigativa dell’FBI, e Olivia Wilde nei panni di Kathy Scruggs giornalista del The Atlanta Journal-Constitution, principale quotidiano della città.

Pavia. Fino al 29 marzo 2020. Castello Visconteo. Oltre lo sguardo. Antonello da Messina a Pavia. Dopo un anno, Il Ritratto d’uomo Malaspina di Antonello da Messina torna a Pavia, al Castello Visconteo. L’opera-icona dei Musei Civici pavesi rientra accompagnata da un altro grande capolavoro del Maestro messinese: Il Ritratto d’uomo – che Vincenzo Consolo trasformò, in chiave letteraria, nell’Ignoto Marinaio –  del Museo della Fondazione Mandralisca di Cefalù. L’esposizione del Castello Visconteo si intitola “Oltre lo sguardo. Volti e ritratti nella pittura italiana tra Quattro e Cinquecento. Antonello da Messina a Pavia”. «La mostra – illustra l’assessore alla Cultura del Comune di Pavia, Mariangela Singali Calisti – intende evidenziare un importante percorso attorno all’evoluzione del ritratto nell’epoca tra Quattrocento e Cinquecento, affrontato dal professor Carlo Giovanni Federico Villa già curatore della grande mostra dedicata al messinese a Palazzo Reale di Milano. Da semplice ritrattistica, quale era fino a quel momento, a espressione introspettiva dell’animo umano”. PER MAGGIORI INFO, ORARI E COSTO BIGLIETTI CLICCA QUI

Pavia. Fino al 29 marzo 2020. Looking for Monna Lisa. Una mostra diffusa e immersiva, a cura di Valerio Dehò, in scena nelle più importanti sedi dedicate all’arte di Pavia, che celebra il quinto centenario della morte di Leonardo da Vinci e approfondisce il legame del genio fiorentino con la città e indaga sui misteri e sulle leggende che riguardano la celebre figura della Monna Lisa. MAGGIORI INFO>> “Looking for Monna Lisa”: misteri e ironie attorno alla più celebre icona pop

Pavia. Fino al 29 febbraio 2020. Museo di Archeologia dell’Università di Pavia. Tomoko Nagao L’arte di Tomoko è nota per la contaminazione di passato e presente e per la singolare rivisitazione dei capolavori dell’arte occidentale in chiave Pop. L’artista giapponese si appropria delle icone e dei miti popolari della storia dell’ arte rivisitandoli, con gusto tra l’ironia e la satira, nel linguaggio tipico delle Anime e dei fumetti: da Caravaggio a Leonardo da Vinci, da Botticelli a Tiziano, a Velasquez, dalla scuola di Fontainebleau a Delacroix. LEGGI DI PIU’ >> “Leonardo reimagined”: l’artista Tomoko Nagao rivisita Leonardo da Vinci

Tomoko Nagao, Gioconda, 2019, olio su tela, 120 x 80 cm

In provincia

Broni. Fino a domenica 16 febbraio 2020. Piazza Garibaldi. Pista di pattinaggio su ghiaccio. Inaugurazione Struttura aperta dal lunedì al giovedì dalle 15 alle 20, il venerdì negli stessi orari e ancora dalle 21 alle 23, il sabato e la domenica, oltre al pomeriggio e alla sera, anche la mattina dalle 10 alle 12. MAGGIORI INFO QUI

– Broni. Domenica 26 gennaio. Teatro Carbonetti, via Leonardo da Vinci 27. Ore 17. Concerto Barocco. Vivaldi, Monteverdi, Handel e i musicisti barocchi, daranno vita a un concerto in cui, ogni pezzo sarà studiato e reinterpretato approfonditamente per comunicare quanto più è possibile emozioni antiche che riescono a stare al passo con i nostri tempi, musica barocca come pura energia che trasmette emozioni forti, specialmente se ascoltata dal vivo. Nell’ambito del concerto l’opera, in un unico atto, Serva padrona che appartiene al genere dell’Intermezzo, momento musicale di svago da rappresentarsi all’interno di un’opera drammatica. Composta da Giovan Battista Pergolesi su libretto di Gennaro Antonio Federico, come intermezzo dell’opera tragica in cinque atti: Il Prigionier Superbo, rappresentata per la prima volta al Teatro San Bartolomeo di Napoli nel 1733, in occasione del compleanno di Elisabetta Cristina di Brunswick- Wolfenbttütte , conobbe un tale ed immediato successo da far dimenticare l’opera principale. L’opera che va in scena il 26 gennaio al Teatro Carbonetti, ha come protagonisti nei panni rispettivamente di Serpina e Uberto, il soprano Linda Campanella ed il baritono Enrico Marabelli due professionisti dalla carriera internazionale che saranno accompagnati per l’occasione dall’orchestra universitaria Camerata de’ Bardi, nome che fa chiaro riferimento a quella Camerata dei Bardi che a Firenze, nel tardo rinascimento, creò il melodramma. Lo spettacolo, completo di costumi, si richiamerà nell’ambientazione ad un interno borghese di tardo ‘700. L’allestimento a cura di InCanto in Musica Spettacoli avrà la direzione artistica di Malva Bogliotti. Per informazioni: www.teatrocarbonetti.it Biglietteria presso il Teatro Carbonetti, via Leonardo Da Vinci 27, Broni. Mercoledì e venerdì dalle 17 alle 19; sabato dalle 10 alle 12. (tel. 0385/54691-366/8190785), acquisto-on line dal sito del Teatro Carbonetti.

– Montù Beccaria. Sabato 25 gennaio. Teatro Dardano, Piazza Umberto I. Ore 21. Barracuda in concerto. Musica Anni ‘60, veri e propri evergreen, con pezzi che sono diventati famosi anche oltre i confini nazionali. Sul palco saliranno: Luigi Ginelli: chitarre, tastiere, armonica, percussioni e voce solista; Giorgio Ginelli: chitarre, basso e voce solista; Stefano Ginelli: tastiere e voce solista; Mario Bernini: basso e cori; Sergio Tambornini: basso e percussioni. Ingresso Euro 10,00 Info e prenotazioni: Associazione del Teatro tel. +39 331 7513044 – +39 339 6547579.

– San Martino Siccomario. Sabato 25 gennaio. Teatro Mastroianni, via Piemonte 8. Ore 21. Gran consiglio (Mussolini). Primo appuntamento 2020 della rassegna teatrale Argini, curata dalla compagnia In Scena Veritas. Uno spettacolo comico-storico in cui la figura di Mussolini – personalità controversa e poliedrica che ha accompagnato l’Italia e l’Europa verso la sua dimensione politica attuale – viene portata in scena da un unico protagonista in una scenografia quasi spoglia. A riempirla ci pensano le sfaccettature storiche e personali del politico, di cui si mettono a nudo gli aspetti sociali, affettivi e umani. Si tratta di uno spettacolo scritto e interpretato da Tom Corradini – attore e regista di fama internazionale – ed è stato rappresentato in decine di teatri italiani ed europei. L’evento è completamente gratuito, offerto dal Comune di San Martino Siccomario in occasione della Giornata della Memoria. Per ulteriori informazioni contattare: 339/5373945 – info@inscenaveritas.com

– Tromello. Sabato 25 gennaio. Teatro-Oratorio San Luigi, via Trieste. Ore 21. La farina dal diaul la finisa in crusca. La nuova commedia comico-dialettale del Gruppo Teatrale San Martino di Tromello tornerà in scena a partire da sabato 25 gennaio 2020 e in replica: Sabato 25 gennaio 2020 – ore 21; Sabato 1 febbraio 2020 – ore 21; Sabato 8 febbraio 2020 – ore 21; Domenica 9 febbraio 2020 – ore 15; Sabato 15 febbraio 2020 – ore 21; Sabato 29 febbraio 2020 – ore 21; Sabato 7 marzo 2020 – ore 21; Domenica 8 marzo 2020 – ore 15; Sabato 14 marzo 2020 – ore 21. Le prenotazioni sono disponibili presso il Caffè della Torre di Tromello (tel. 327/0283909 – chiuso il martedì) oppure contattando direttamente la compagnia teatrale sui social o via mail. La vicenda, ambientata a Tromello in un appartamento della media borghesia negli anni ’70, si sviluppa intorno allo scambio di una borsa con una identica ma stracolma di banconote. Come si comporterà il protagonista Franco Randagio, scapolo, lavoratore onesto ma con una vita mediocre, quando si accorgerà di essere diventato, in pochi secondi, milionario? E proprio nel giorno del suo compleanno? La sua vita è stravolta e deciderà così di fuggire con i genitori, per godersi l’inaspettato malloppo in un paese lontano: il Messico. Tutti sono pronti per partire, quando due poliziotti e un misterioso personaggio irromperanno sulla scena, scombussolando i piani. Inizierà così una farsa condita da spassosi equivoci e colpi di scena, comicamente gestiti da una serie di personaggi uno più divertente dell’altro. Non mancherà un finale con colpo di scena. In 42 anni di attività sul palcoscenico, si tratta questa della 36esima commedia portata in scena dallo storico gruppo teatrale tromellese, noto in tutta la Lomellina e non solo per la costanza e la prolificità con cui ogni anno riesce a presentarsi al proprio affezionato pubblico con nuove storie, sempre cariche di divertimento e capaci di assicurare grandi risate, con un occhio di riguardo alle tradizioni locali e l’obiettivo sempre vivo di mantenere alto l’interesse verso passioni sane e genuine come il teatro e il dialetto: “per questo siamo felici di poter annoverare quest’anno tra le new entry due giovani piccoli attori” affermano con orgoglio i membri del gruppo. L’intero ricavato (prezzo unico: euro 10) andrà come sempre a beneficio delle necessità parrocchiali e di alcune associazioni di volontariato che da anni il Gruppo ha deciso di sostenere.

– Vigevano. Sabato 25 e domenica 26 gennaio. Tra corso Vittorio Emanuele e via Cesare Battisti. EXPO GUSTITALIA. Mercatino dei sapori italiani. Banchi di alta qualità con espositori in rappresentanza delle Regioni Italiane e i loro prodotti tipici. LEGGI DI PIU’>> Expo Gustitalia: a Vigevano torna il mercatino dei sapori

Per le vostre segnalazioni scrivete a redazione@primapavia.it, oggetto “eventi weekend”. Ricordiamo che gli eventi possono essere pubblicati direttamente anche sul nostro gruppo Facebook Pavia e Provincia Eventi & News

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia