Cosa fare a Pavia e provincia: gli eventi del weekend (1 – 2 febbraio 2020)

Gli appuntamenti imperdibili del primo fine settimana di febbraio.

Cosa fare a Pavia e provincia: gli eventi del weekend (1 – 2 febbraio 2020)
Pavia, 31 Gennaio 2020 ore 18:27

Gli appuntamenti per il primo fine settimana del mese di febbraio a Pavia e provincia. Ecco i nostri consueti consigli per sabato 1 e domenica 2 febbraio 2020.

Gli eventi del weekend a Pavia

– Pavia. Domenica 2 febbraio. Domenica di cultura gratuita. Il Comune di Pavia rinnova l’adesione all’iniziativa promossa dal Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo aprendo gratuitamente ai visitatori i luoghi della cultura in città: dal Broletto alle sale del Castello Visconteo, comprese le mostre Oltre lo sguardo e Looking for Monna Lisa, per domenica 2 febbraio 2020. LEGGI DI PIU’ QUI

Il museo gratis piace ai ragazzi pavesi

– Pavia. Domenica 2 febbraio. Castello Visconteo, piazza Castello. Ore 17. “Nel canto ardito e strano…” Ada Negri e la musica. In occasione del 150° Anniversario della nascita di Ada Negri, scrittrice e poetessa cara alla città di Pavia, il Conservatorio di Musica di Pavia I.S.S.M. “F. Vittadini” invita tutti domenica 2 febbraio al Castello Visconteo per trascorrere insieme un momento di musica e poesia. “Buon Compleanno, Ada!” – Il canto di Ada Negri tra musica e poesia, in programma questo fine settimana alle ore 17, è il primo dei cinque appuntamenti promossi dal Conservatorio “F. Vittadini” di Pavia per ricordare la scrittrice. L’evento vedrà protagoniste le liriche di Respighi, Tosti, Zandonai, Cornago, Corrado, Fuchs, Noli, Rünger, Tirindelli, interpretate dagli allievi del Conservatorio di Musica “Franco Vittadini” su versi di Ada Negri. Claudia Belluomini si calerà nella parte della poetessa e Marco Turri si esibirà al pianoforte. Durante questa prima giornata di musica e letteratura sarà possibile visionare il carteggio e le edizioni con la dedica autografa di Ada Negri, esposti per l’occasione all’Archivio storico civico e alla Biblioteca Bonetta di Pavia.

– Pavia. Domenica 2 febbraio. Kosmos, Museo di storia naturale, piazza Botta 9. Ore 11.30 Cerca il dinosauro. Laboratorio per famiglie con bambini dai 3 ai 5 anni. Ti piacciono i dinosauri? Vieni con noi a vivere l’emozione di scavare, ricostruire i loro scheletri e scoprire chi erano, che cosa mangiavano e come vivevano questi affascinanti giganti del passato! E dopo tante fatiche delle piccole sorprese ti aspettano… Maggiori info: Museo Kosmos

Ore 15Caccia al fossile. Laboratorio per famiglie con bambini di 6-11 anni. Per un giorno nei panni di un paleontologo: realizzeremo un calco, impareremo le tecniche di scavo e, con l’aiuto dell’operatore, potremo riconoscere, studiare e classificare i fossili ritrovati. Maggiori info: Museo Kosmos

– Pavia. Sabato 1 febbraio. CineTeatro Cesare Volta, Piazzale Salvo D’Acquisto 1. Ore 15.30. A spasso con Willy.

Inaugura sabato 1 febbraio GIRAVOLTA, la rassegna di cinema e teatro per famiglie, col film d’animazione “A spasso con Willy” di Eric Tosti (Francia 2019, durata 90′). I bambini vivranno con Willy una fantastica avventura alla scoperta di un pianeta selvaggio e inesplorato. Diviso dai propri genitori a causa di una tempesta spaziale, Willy deve infatti imparare a cavarsela con l’aiuto di Buck, un simpatico robot e Flash, una creatura aliena con cui stringe amicizia. Obiettivo dell’avventura: conoscere e catalogare fauna e flora, schivare i pericoli e… tornare finalmente a casa. Al termine della proiezione i bambini saranno invitati a partecipare a un laboratorio creativo per costruire il proprio diario da esploratori. Prezzo ingresso: ridotto (under 12) € 2; intero € 5

– Pavia. Sabato 1 febbraio. Spaziomusica, Via Faruffini 5. Ore 21.30. Cheap Wine in concerto“Faces” è il titolo del nuovo album dei Cheap Wine, band pesarese che torna a Spaziomusica con la sua carica rock. La band dei fratelli Diamantini torna due anni dopo il precedente album “Dreams”. Il rock è sempre il Verbo dei Cheap Wine che dal vivo sono sempre una vera e propria macchina da guerra con le chitarre di Michele Diamantini sugli scudi, le tastiere di Alessio Raffaelli, il basso di Andrea Giaro e la batteria di Alan Giannini, il tutto ad accompagnare le storie dei personaggi di “Faces” cantate da Marco Diamantini. Ingresso 10 euro. Prenotazioni tavoli al 3385901699 (SMS o WhatsApp, no chiamate) Possibilità di cenare al locale.

– Pavia. Domenica 2 febbraio. Spaziomusica, Via Faruffini 5. Ore 19. Max Manfredi in concertoMax Manfredi è uno dei più importanti e stimati cantautori italiani e torna a Spaziomusica per il concerto-aperitivo delle 19 accompagnato da Enrico Mantovani (chitarre) e Alice Nappi (violino). Per presentarlo basterebbe una frase di Fabrizio De Andrè che lo ha definito “il più bravo di tutti” ed ha inciso con lui il brano “La fiera della Maddalena” scritta da Max per il secondo album “Max” del 1994. Potremmo aggiungere due targhe Tenco vinte per l’album di debutto “Le parole del gatto” (1990) e “Luna persa” (2008) ma ciò che più conta sono le innumerevoli canzoni scritte in oltre 25 anni di carriera che fanno di Manfredi un maestro della canzone d’autore. Trasversale, imprendibile sotto solo un’etichetta, vagabondo della musica, del teatro e della poesia, una presenza magnetica e istrionica sul palco, in poche parole un artista che non ha eguali in Italia. Inizio ore 19. Ingresso 7€. Ingresso + 1 drink + aperitivo 15€ (prenotazione richiesta). Prenotazioni al 3385901699 (SMS o WhatsApp, no chiamate)

– Pavia. Sabato 1 febbraio. Università di Pavia, Aula del 400. Piazza Leonardo da Vinci 6. Ore 21. Com’è profondo il mare. Per la prima volta a Pavia la band Una città per cantare. L’emozione della musica di Lucio Dalla e Ron. Un concerto emozionante, mosaico di note, di aneddoti, di ricordi e di scoperte. Ingresso a fronte di una donazione minima liberale di 8 euro. I fondi raccolti saranno devoluti al progetto di ricerca “Un mattone contro le specie aliene” di Universitiamo by UNIPV. 

– Pavia. Sabato 1 febbraio. Domenica 2 febbraio. Centro storico. Riscoprire Mino Milani e le sue opere. Sabato ore 17. Mino Milani incontra il Commissario Ferrari. Il celebre commissario, protagonista di numerosi romanzi ambientati nella Pavia Asburgica e post unitaria, per la prima volta si troverà faccia a faccia con il suo autore, Mino Milani. Una conversazione surreale, tra curiosità e aneddoti sui protagonisti e sui luoghi narrati nei romanzi dell’Autore pavese. c/o Libreria il Delfino (Piazza Cavagneria) Evento Gratuito. Domenica ore 20. La Cagna del Ponte. Visita guidata in notturna che ripercorrerà i luoghi simbolo della celebre opera di Mino Milani, ambientata nel Pavia del 1820. Prenotazione al link: https://forms.gle/6jyYUwowr6oMSdRg6 Ritrovo: Ponte Coperto (lato città) Costo: 7 € a persona, Min 10 – Max 25 partecipanti.

– Pavia. Fino all’8 febbraio. Biblioteca Universitaria, Corso Strada Nuova 65. Lunedì – venerdì, 8.30 – 18.30
sabato, 8.30 – 13.30. Pretesti per una mostra. Sergio Ruzzier a Pavia. La casa editrice La Grande Illusion e la Biblioteca Universitaria di Pavia organizzano una mostra dedicata all’artista Sergio RuzzieR. La mostra in Salone Teresiano trae spunto, fin dal titolo, dall’ultimo libro pubblicato dall’autore per i tipi de La Grande Illusion, Pretesti. Pretesti (Pretexts), altro non è che una raccolta di citazioni estrapolate da sedici libri letti durante l’infanzia e l’adolescenza da Sergio Ruzzier: «Spesso quando leggevo un libro mi accadeva di distrarmi e, mentre gli occhi scorrevano sulla pagina, nella testa mi si formavano immagini e storie che poco o nulla avevano a che fare con le parole stampate.» Sedimenti che, a distanza di anni, hanno acquistato finalmente evidenza ed efficacia in occasione della mostra personale “Vita di uno strano signore” dedicatagli a Bologna dall’associazione culturale Hamelin durante la Children’s Book Fair 2018. Per questa esposizione Ruzzier realizza sedici acquerelli che divengono, in parallelo, un originale e surreale racconto “al contrario” per illustrazioni in margine ad un testo implicito e insieme un personalissimo libro d’artista, pubblicato da La Grande Illusion. Le tavole originali di Pretesti sono proposte in mostra accompagnate dai libri nella collezione dell’autore da cui sono tratte le sedici citazioni che costituiscono il testo del libro. Insieme a Pretesti in questa mostra pavese sono inoltre esposte le serie complete degli acquerelli per altre due storie di Sergio Ruzzier: Una vita d’artista e Leftovers.

– Pavia. Cinema Politeama. Corso Strada Nuova 136. Sabato 1 febbraio, ore 16:00 – 18:30 – 21:00 (Versione sottotitolata in italiano). Domenica 2 febbraio, ore 15:30 – 18:00 – 20:30 1917. Il vero nemico è il tempo. GENERE: Drammatico, Guerra. REGIA: Sam Mendes. ATTORI: George MacKay, Dean-Charles Chapman, Mark Strong, Andrew Scott, Richard Madden, Colin Firth, Benedict Cumberbatch, Claire Duburcq, Teresa Mahoney, Daniel Mays, Adrian Scarborough, Justin Edwards, Anson Boon. PAESE: GRAN BRETAGNA, USA 2020. DURATA: 110′

 

TRAMA: Richard Jewell, il film diretto da Clint Eastwood, prende il titolo dal nome della guardia giurata che nel 1996, durante i giochi olimpici di Atlanta, salvò moltissime vite umane, scoprendo per primo la bomba piazzata nel Centennial Park e facendo evacuare rapidamente le persone presenti nel celebre parco della città della Georgia. Bastarono però pochi giorni per trasformare Jewell da eroe a sospettato numero 1 dell’FBI, che stava indagando sul fallito attentato. Diffamato dalla stampa e vilipeso dall’opinione pubblica, la vita dell’uomo andò in frantumi. Per dimostrare la sua innocenza, Richard Jewell (Paul Walter Hauser) decise di rivolgersi a Watson Bryant (Sam Rockwell) avvocato anti-establishment, il quale si ritrovò ad affrontare una causa al di sopra delle sue possibilità, ma deciso a ripulire il nome del suo cliente a ogni costo. Oltre ai due interpreti già citati, nel cast del film ritroviamo Kathy Bates nel ruolo di Bobi Jewell, madre di Richard, Jon Hamm in quello del capo della squadra investigativa dell’FBI, e Olivia Wilde nei panni di Kathy Scruggs giornalista del The Atlanta Journal-Constitution, principale quotidiano della città.

Pavia. Fino al 29 marzo 2020. Castello Visconteo. Oltre lo sguardo. Antonello da Messina a Pavia. Dopo un anno, Il Ritratto d’uomo Malaspina di Antonello da Messina torna a Pavia, al Castello Visconteo. L’opera-icona dei Musei Civici pavesi rientra accompagnata da un altro grande capolavoro del Maestro messinese: Il Ritratto d’uomo – che Vincenzo Consolo trasformò, in chiave letteraria, nell’Ignoto Marinaio –  del Museo della Fondazione Mandralisca di Cefalù. L’esposizione del Castello Visconteo si intitola “Oltre lo sguardo. Volti e ritratti nella pittura italiana tra Quattro e Cinquecento. Antonello da Messina a Pavia”. «La mostra – illustra l’assessore alla Cultura del Comune di Pavia, Mariangela Singali Calisti – intende evidenziare un importante percorso attorno all’evoluzione del ritratto nell’epoca tra Quattrocento e Cinquecento, affrontato dal professor Carlo Giovanni Federico Villa già curatore della grande mostra dedicata al messinese a Palazzo Reale di Milano. Da semplice ritrattistica, quale era fino a quel momento, a espressione introspettiva dell’animo umano”. PER MAGGIORI INFO, ORARI E COSTO BIGLIETTI CLICCA QUI

Pavia. Fino al 29 marzo 2020. Looking for Monna Lisa. Una mostra diffusa e immersiva, a cura di Valerio Dehò, in scena nelle più importanti sedi dedicate all’arte di Pavia, che celebra il quinto centenario della morte di Leonardo da Vinci e approfondisce il legame del genio fiorentino con la città e indaga sui misteri e sulle leggende che riguardano la celebre figura della Monna Lisa. MAGGIORI INFO>> “Looking for Monna Lisa”: misteri e ironie attorno alla più celebre icona pop

Pavia. Fino al 29 febbraio 2020. Museo di Archeologia dell’Università di Pavia. Tomoko Nagao L’arte di Tomoko è nota per la contaminazione di passato e presente e per la singolare rivisitazione dei capolavori dell’arte occidentale in chiave Pop. L’artista giapponese si appropria delle icone e dei miti popolari della storia dell’ arte rivisitandoli, con gusto tra l’ironia e la satira, nel linguaggio tipico delle Anime e dei fumetti: da Caravaggio a Leonardo da Vinci, da Botticelli a Tiziano, a Velasquez, dalla scuola di Fontainebleau a Delacroix. LEGGI DI PIU’ >> “Leonardo reimagined”: l’artista Tomoko Nagao rivisita Leonardo da Vinci

Tomoko Nagao, Gioconda, 2019, olio su tela, 120 x 80 cm

In provincia

Broni. Fino a domenica 16 febbraio 2020. Piazza Garibaldi. Pista di pattinaggio su ghiaccio. Inaugurazione Struttura aperta dal lunedì al giovedì dalle 15 alle 20, il venerdì negli stessi orari e ancora dalle 21 alle 23, il sabato e la domenica, oltre al pomeriggio e alla sera, anche la mattina dalle 10 alle 12. MAGGIORI INFO QUI

– Broni. Sabato 1 febbraio. Teatro Carbonetti, via Leonardo da Vinci 27. Ore 21. Il più grande mago del mondo: Houdini. Uno spettacolo scritto da Ludovica Marchisio con Marco Berry. Cento anni fa inventò un’arte, l’arte dell’Escapologia, l’arte di riuscire a liberarsi, a fuggire, ad evadere da una qualsiasi forma di costrizione. Hanno provato ad immobilizzarlo con catene, manette, dentro una camicia di forza, rinchiuderlo in una cassa inchiodata, incatenata, zavorrata e gettata in un fiume, ma è fuggito. È riuscito ad evadere da una cassaforte in Russia, da una cella di sicurezza di Scotland Yard a Londra. È sempre riuscito nelle evasioni più incredibili e spettacolari! È vissuto cento anni fa, ancora oggi è una leggenda, il suo nome è: Harry Houdini. Un’ora e mezza di show incredibile, 90 minuti spettacolari, 5.400 secondi carichi di una tensione straordinaria! Questo è il racconto del più grande mago del mondo, Harry Houdini, definito dalla critica: “The King of Escape”, il Re delle evasioni. L’uomo che nulla e nessuno poteva tenere imprigionato. Marco Berry racconta, interpreta e spettacolarizza la vita di questo artista sensazionale. Filmati, esperimenti dal vivo e immagini storiche che terranno con il fiato sospeso per tutta la durata dello show. Le evasioni da manette, camicie di forza, corde, bauli, la fuga da una cella e da un cilindro colmo d’acqua sono alcuni degli elementi che arricchiscono questo straordinario racconto sempre con il fiato sospeso, giocato sul filo dei secondi. Per informazioni www.teatrocarbonetti.it Biglietteria presso il Teatro Carbonetti, via Leonardo Da Vinci 27, Broni. Mercoledì e venerdì dalle 17 alle 19; sabato dalle 10 alle 12. (tel. 0385/54691-366/8190785), acquisto-on line dal sito del Teatro Carbonetti.

Gambolò. Domenica 2 febbraio. Museo Archeologico Lomellino c/o Castello Beccaria, Via Castello. Ore 16. Narrare l’antico, 5a edizione. Luigi Barnaba Frigoli presenta il suo ultimo romanzo Il morso del basilisco. Tra congiure e segreti, amori e tradimenti, duelli e superstizioni, storia e leggenda… un nuovo, appassionante capitolo della “Saga dei Visconti” ambientato nella Lombardia di inizio Quattrocento, raccontato dall’autore dei romanzi La Vipera e il Diavolo e Maledetta Serpe che hanno conquistato e continuano a entusiasmare migliaia di lettori. Con proiezione di immagini e reading. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

Ottobiano. Domenica 2 febbraio. Pista Ottobiano motocross strada provinciale 16. Internazionali d’Italia Motoross. A poche settimane dal primo appuntamento del Mondiale MXGP, saranno gli Internazionali d’Italia di Motocross, ka serie pre-mondiale più importante a livello europeo, a calamitare l’attenzione degli appassionati. I campioni del mondiale motocross si sfideranno sul tracciato Internazionale che ha ospitato nell ultime due stagioni il GP di Lombardia dell’MXGP. LEGGI DI PIU’ QUI

Per le vostre segnalazioni scrivete a redazione@primapavia.it, oggetto “eventi weekend”. Ricordiamo che gli eventi possono essere pubblicati direttamente anche sul nostro gruppo Facebook Pavia e Provincia Eventi & News

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia