Succede a Mortara

Vuole farsi portare in Francia da un tassista, al suo rifiuto lo aggredisce a calci e pugni

Poi, non contento, gli ha pure rubato le chiavi della macchina: arrestato.

Vuole farsi portare in Francia da un tassista, al suo rifiuto lo aggredisce a calci e pugni
Lomellina, 14 Settembre 2020 ore 14:46

Rapina un tassista ma viene subito arrestato dai Carabinieri. La vicenda è avvenuta a Mortara nella giornata di sabato 12 settembre 2020.

Arrestato 27enne

Intorno alle 8 del 12 settembre 2020, nei pressi della Stazione ferroviaria di Mortara i Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Vigevano hanno tratto in arresto in flagranza, B.D., un pregiudicato senegalese 27enne, senza fissa dimora, per il reato di rapina.

Aggredisce e rapina tassista

Il giovane poco prima si avvicinava ad un tassista pretendendo di essere trasportato a Nizza (F), ma il conducente si è rifiutato, constatata anche l’impossibilità a corrispondere la somma richiesta per la corsa. A questo punto il 27enne ha iniziato a dare in escandescenze prendendo violentemente a calci e pugni il malcapitato e impossessandosi delle chiavi della suo taxi.

L’arrivo dei carabinieri

Per fortuna sul luogo è prontamente intervenuta una “gazzella” dei Carabinieri i cui militari, con l’ausilio anche di pattuglia della polizia locale di Mortara che stava transitando, sono riusciti ad allontanare l’uomo dalla vittima e ad ammanettarlo.

Tassista in pronto soccorso

Il tassista, visitato presso il pronto soccorso dell’ospedale civile di Vigevano, è stato dimesso con una prognosi di 7 giorni a seguito delle lesioni riportate ad un gomito. L’arrestato è stato invece ristretto presso le camere di sicurezza della Compagnia di Vigevano per essere successivamente tradotto presso il Palazzo di Giustizia di Pavia per l’udienza direttissima disposta nella giornata odierna.

Cade dalla moto: ferita aperta alla testa per un ragazzo di 18 anni

TORNA ALLA HOME

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia