Menu
Cerca

Visite gratuite a bronchi e udito a giugno

Due gli obiettivi degli accertamenti: valutare eventuali cali dell'udito in età pediatrica e formulare, per gli adulti, una diagnosi precoce di broncopneumopatia cronica ostruttiva.

Visite gratuite a bronchi e udito a giugno
Voghera, 08 Giugno 2018 ore 15:56

Visite gratuite a bronchi e udito per anziani e bambini.

Visite gratuite a bronchi e udito

Un programma di screening gratuito a bronchi e udito. E’ quanto offrono, per tutto il mese di giugno, Terme President e altri sette stabilimenti delle province di Pavia, Bergamo, Brescia e Mantova. L’iniziativa, organizzata da Regione Lombardia con Federterme, prevede la possibilità di effettuare due accertamenti, entrambi refertati da un medico specialista:un esame audiometrico gratuito, riservato ai bambini dai 5 ai 12 anni; un esame spirometrico gratuito, per gli adulti dai 55 ai 65 anni.

Gli obiettivi

Due gli obiettivi degli accertamenti: valutare eventuali cali dell’udito in età pediatrica e formulare, per gli adulti, una diagnosi precoce di broncopneumopatia cronica ostruttiva. Agli esami saranno dedicati tutti i martedì e venerdì di giugno, previa prenotazione al numero 0383 92341. “Le terme lombarde fanno sistema”, dice Sandro Moro, amministratore unico di Terme President di Salice Terme “e aderiscono volentieri a un’iniziativa di prevenzione nata a livello regionale. Tutto ciò rientra nella vocazione delle strutture termali, il cui primo obiettivo è di far stare bene le persone”. “Gli accertamenti individuati sono cruciali”, sottolinea il direttore sanitario Pierluigi Borchetto: “da una parte, prevenire eventuali problemi di udito durante l’infanzia può cambiare radicalmente il corso dell’esistenza; dall’altra, individuare focolai di Bpco può salvare la vita in età adulta, dato che questa patologia bronchiale rappresenta una delle maggiori cause di morte a livello mondiale”.

Le parole di Gallera

“Con questa iniziativa, che come amministrazione regionale abbiamo accolto e sostenuto con grande favore, le strutture termali vogliono ribadire la loro vocazione e affermare la loro rilevanza nei percorsi di cura”, aggiunge Giulio Gallera, assessore al Welfare di Regione Lombardia.

Trovata morta in piscina si indaga per omicidio

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli