Violenza sessuale di gruppo e rapina: arrestati due gambiani

I fatti sono avvenuto lo scorso mese di agosto nella stazione ferroviaria di Voghera.

Violenza sessuale di gruppo e rapina: arrestati due gambiani
Voghera, 14 Gennaio 2020 ore 12:33

Nelle prime ore del mattino i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Voghera hanno dato esecuzione a due ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dall’ufficio del GIP del Tribunale di Pavia, su richiesta della Procura della Repubblica che ha coordinato le indagini, nei confronti di due migranti provenienti dal Gambia per i reati di violenza sessuale di gruppo e rapina.

Violenza sessuale di gruppo e rapina

Questi gravi delitti erano stati commessi dai due extracomunitari, la notte del 16 agosto dello scorso anno, all’interno della Stazione ferroviaria di Voghera, ai danni di due giovani nigeriane. Una delle due ragazze, mentre si trova sul vagone di un treno, è stata aggredita e percossa dai due extracomunitari: mentre uno la teneva ferma, l’altro cercava di spogliarla per abusare di lei. Le urla hanno richiamato l’attenzione di un testimone e dell’amica della malcapitata. I due si sono così dati a precipitosa futa ma, prima di dileguarsi, con hanno strappato con violenza le borsette delle due giovani che contenevano circa 300 euro di denaro, telefono cellulare ed altri effetti personali.

Uno perde il cellulare

Le vittime hanno chiesto soccorso e sul posto sono intervenuti i Carabinieri di Voghera che dopo aver raccolto le testimonianze e la descrizione degli autori del fatto hanno cercato invano i due extracomunitari che nel frattempo si erano dileguati a piedi. Nella fuga uno dei due ha però perso un telefono cellulare che è stato sequestrato dai Carabinieri.

Le indagini

Nel corso delle indagini, i militari dell’Arma hanno minuziosamente eseguito una serie di controlli serali e notturni, identificando decine di migranti tra quelli che sono soliti stazionare nel piazzale della stazione ferroviaria di Voghera e raccolto fotografie per realizzare un album fotografico da mostrare alle vittime. Nel frattempo, è stata eseguita anche una accurata perizia sul telefono: selezionate chiamate, messaggi e chat scritte in inglese. Le indagini dei Carabinieri si sono focalizzate su tutte le persone emerse dai contatti telefonici, con particolare riguardo di coloro che avevano gli stessi connotati fisici descritti dalle vittime, sino ad arrivare ai due autori che alla fine sono stati riconosciuti dalla vittima.

L’identificazione

Così gli investigatori sono riusciti ad identificare due gambiani H. F. 29enne e J. M. 24enne, entrambi gravati da precedenti penali. Il primo era senza fissa dimora ed è stato rintracciato in uno stabile abbandonato dell’area attigua alla stazione ferroviaria di Voghera, il secondo era ospite in una comunità di Casteggio. Dopo alcuni servizi di localizzazione eseguiti nei giorni precedenti, i Carabinieri questa mattina hanno catturato ed arrestato i due gambiani che al termine delle operazioni sono stati tradotti presso la Casa Circondariale di Pavia.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE!

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Pavia e Provincia Eventi & News

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale di Pavia (clicca “Mi piace” o “Segui” e imposta le notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia)

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia