Villaggio di Natale Milano, in tremila chiedono il rimborso

Il Codacons prepara una class action.

Villaggio di Natale Milano, in tremila chiedono il rimborso
Pavia, 01 Gennaio 2020 ore 11:58

Dopo i guai per l’apertura, le polemiche social e la chiusura anticipata, non c’è proprio pace per il Villaggio di Natale Milano.

Villaggio di Natale Milano, fioccano le richieste di rimborso

Dopo la chiusura anticipata della struttura all’Ippodromo, sono fioccate le richieste di rimborso. In pochi giorni il Codacons ne ha ricevute ben tremila. E non soltanto da chi aveva acquistato il biglietto per il periodo tra il 25 dicembre 2019 e il 6 gennaio 2020. In questo caso, infatti, gli organizzatori, quando hanno comunicato la chiusura (a detta loro per colpa delle troppe recensioni negative sui social) hanno specificato che i biglietti non utilizzati sarebbero stati rimborsati.

Tanti utenti non soddisfatti

Tra le richieste, però, tante di utenti insoddisfatti per un’esperienza che, almeno nel nome, doveva essere un sogno e invece, sempre stando alle recensioni degli utenti, si è tramutata in un incubo. Il Codacons sta preparando una class action, utilizzando a supporto della propria richiesta i numerosi video prodotti dai clienti, che testimonierebbero una situazione decisamente insoddisfacente. Insomma, la vicenda del Villaggio di Natale durerà ben oltre le feste…

LEGGI ANCHE:

Sequestrato dalla Procura il Villaggio di Natale di Milano

Villaggio di Natale, “altro che sogno”

Villaggio di Natale, scatta la chiusura anticipata: “Colpa dei social”

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia