Vigevano: tenta il suicidio ingoiando barbiturici, salvata in extremis

La donna, 55 anni, è stata ritrovata riversa a terra nella stanza da letto, priva di conoscenza.

Vigevano: tenta il suicidio ingoiando barbiturici, salvata in extremis
Vigevano, 26 Settembre 2019 ore 17:31

Una donna di 55 anni tenta il suicidio ingoiando barbiturici, salvata in extremis dagli agenti della Polizia di Stato. E’ successo a Vigevano nella notte.

Tenta il suicidio ingoiando barbiturici, salvata in extremis

Nel corso della nottata odierna, la Squadra Volante del Commissariato della Polizia di Stato di Vigevano, coordinato dal Vice Questore Anna Leuci, ha salvato la vita ad una donna italiana, 55enne, originaria di Mortara che, sola in casa, aveva ingerito un quantitativo di barbiturici, potenzialmente letale.

I post sui social network

Alcuni minuti prima dell’intervento della Polizia, erano pervenute delle segnalazioni, sul Numero Unico di Emergenza, da parte di amici non di Vigevano della donna, i quali, allarmati da alcuni messaggi pubblicati dalla predetta sui social network, avevano intuito che era decisa a mettere in atto propositi suicidi.

L’intervento di Polizia e Vigili del Fuoco

Le vaghe notizie fornite circa l’attuale indirizzo dell’abitazione dove attualmente dimora la donna, non hanno scoraggiato gli agenti che hanno tempestivamente individuato il palazzo del quartiere Brughiera di Vigevano dove è ubicato l’appartamento in questione. Trovando la porta d’ingresso chiusa dall’interno hanno, senza esitazioni, fatto intervenire i Vigili del Fuoco che consentivano l’accesso all’abitazione.

Trovata riversa sul pavimento

I poliziotti hanno così raggiunto la persona che era riversa a terra nella stanza da letto, priva di conoscenza e che faticava a respirare. Dunque, dopo aver prestato i primi soccorsi collocandola in posizione laterale di sicurezza, le sono stati accanto fino all’arrivo del personale medico sanitario che finalmente la trasportava al pronto soccorso. La donna all’alba di questa mattina era ancora in prognosi riservata e ricoverata nel reparto di rianimazione del locale ospedale.

LEGGI ANCHE>> Sara Croce: da Madre Natura di “Ciao Darwin” a nuova Bonas di “Avanti un altro!” VIDEO

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia