Trovata morta in piscina autopsia e aggiornamenti

Fra poche ore l'autopsia che si spera chiarisca i molti punti interrogativi: dai lividi sul corpo alla casa a soqquadro.

Trovata morta in piscina autopsia e aggiornamenti
05 Giugno 2018 ore 09:38

Trovata morta in piscina: il giallo sulla morte della 35enne.

Trovata morta in piscina

Oggi il corpo della 35enne Josephine Odijie – la nigeriana residente in Italia trovata senza vita domenica nella piscina della villa del compagno a Castelgerundo – verrà sottoposto ad esame autoptico presso i laboratori di medicina legale di Pavia.

Il ritrovamento

Sarebbe stata la domestica a rinvenire il corpo della donna che, stando ai primi elementi, potrebbe essere morta nella notte tra sabato e domenica. Il compagno e convivente 80enne della vittima, ascoltato dal pm Sara Mantovani, non si trovava in casa domenica perché stava trascorrendo un week end in barca. La fidanzata non era con lui perché ieri avrebbe dovuto sostenere un esame per diventare operatrice socio-sanitaria.

Aperte tutte le pista

Al momento sono aperte tutte le piste: dal malore fatale, all’annegamento a possibili eventi esterni. Non è ancora possibile escludere neppure l’omicidio. Non vi sarebbero evidenti segni di violenza sul corpo ma sono stati riscontrati diversi lividi. Secondo il procuratore della Repubblica Domenico Chiaro, potrebbero essere compatibili con una caduta accidentale in piscina.

Casa a soqquadro

Un particolare che è balzato agli occhi immediatamente è lo stato di profondo disordine in cui è stata trovata l’abitazione.

Selfie della vergogna con una donna travolta dal treno

Top news
Turismo 2020
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia