Trapianto di cuore la notte di Natale al San Matteo

Nuova speranza di vita per un ingegnere ligure di 52 anni. Il donatore un 50enne di Bergamo stroncato da una emoraggia cerebrale.

Trapianto di cuore la notte di Natale al San Matteo
Pavia, 27 Dicembre 2018 ore 13:42

Trapianto di cuore per un uomo di 52 anni la notte di Natale al San Matteo. L’organo donato da un 50enne bergamasco morto per una emorragia cerebrale.

Trapianto di cuore al San Matteo

Nuova speranza di vita per un ingegnere ligure di 52 anni che ha ricevuto un cuore nuovo la notte di Natale. Il trapianto è stato eseguito dall’equipe coordinata dal cardiochirurgo Andrea D’Armini al Policlinico San Matteo. Il donatore è un 50enne bergamasco, morto in seguito ad una emorragia cerebrale.

La notizia del donatore

Il paziente, che vive in Liguria, affetto da cardiomiopatia ipertrofica nella sua forma più grave, si trovava ricoverato da quasi due mesi al Policlinico inserito nella lista dei pazienti urgenti. E proprio la Vigilia di Natale, nella notte tra lunedì 24 e martedì 25 dicembre 2018 è arrivata la notizia di un cuore disponibile a Bergamo. Immediatamente è iniziata la procedura per l’espianto, dopodichè l’organo è stato trasferito al San Matteo dove era già stata predisposta la sala operatoria coordinata dal professor D’Armini.

L’operazione

L’intervento iniziato intorno alle 3 di notte del 25 dicembre 2018 è durato 7 ore, concludendosi alle 10 del mattino, ed è perfettamente riuscito. Il paziente, passate le 48 ore trascorse in terapia intensiva come da prassi post operatoria, rimarrà ricoverato al Policlinico almeno altri due mesi.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve