Cronaca
Lungavilla

Topo d'appartamento messo in fuga dalla proprietaria e poi bloccato da un lavoratore della zona

Il ladro, un 49enne italiano, per guadagnarsi la fuga ha spintonato anche la donna facendola cadere a terra.

Topo d'appartamento messo in fuga dalla proprietaria e poi bloccato da un lavoratore della zona
Cronaca Voghera, 25 Marzo 2022 ore 12:03

Lungavilla: Arrestato 49enne per tentata rapina impropria in abitazione.

Arrestato 49enne

Nel pomeriggio del 24 marzo 2022, i militari della Stazione Carabinieri di Montalto Pavese in collaborazione con quelli della Stazione di Bressana Bottarone (PV), hanno arrestato D.A., 49enne, di nazionalità italiana, pregiudicato, tossicodipendente, residente a Voghera, ritenuto responsabile del reato di tentata rapina impropria aggravata.

Il furto in casa

L’uomo nel tardo pomeriggio di ieri, giovedì 24 marzo 2022, approfittando dell’assenza dei proprietari di casa, si era introdotto nell’abitazione di una donna 67enne di Lungavilla, rovistando nei locali alla ricerca di soldi e oggetti di valore. La donna, rincasata poco dopo, lo ha sorpreso nel salone di casa e fortemente spaventata dallo sconosciuto che ne aveva violato l’intimità dell’abitazione ha cominciato ad urlare.

Il ladro vistosi scoperto, per guadagnarsi la fuga, ha spintonato la donna facendola rovinare a terra, per poi uscire di corsa dall’abitazione e raggiungere il ciclomotore che aveva parcheggiato all’esterno con cui scappare. Una volta salito a bordo dello stesso, è stato però raggiunto da un uomo che stava lavorando lì vicino e che, sentite le urla della donna, si era allarmato ed era accorso in suo aiuto.

Tentata rapina impropria

L'uomo è riuscito a bloccare la fuga del malfattore e a trattenerlo fino al tempestivo arrivo, di lì a poco, dei Carabinieri della Compagnia di Stradella che, subito chiamati dalla vittima su linea 112, si sono precipitati sul posto e una volta giunti hanno trovato il malfattore e lo hanno arrestato per il reato di tentata rapina impropria aggravata.

L’arrestato – che non era comunque riuscito ad asportare nulla dall’abitazione poiché sorpreso dall’inaspettato rientro della donna e dalle concitate dinamiche che ne sono seguite – è stato successivamente tradotto presso la casa circondariale di Pavia. Per la donna, fortunatamente, solo un grande spavento ma nessuna lesione a seguito dell’aggressione patita.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter