Cronaca
Pavia

Toglie le placche antitaccheggio dai vestiti ma ne dimentica una che fa suonare l'allarme: arrestata

Si è recata alla cassa per pagare oggetti di modico valore ma non tutto è andato secondo i suoi piani.

Toglie le placche antitaccheggio dai vestiti ma ne dimentica una che fa suonare l'allarme: arrestata
Cronaca Pavia, 23 Febbraio 2022 ore 12:05

Beccata mentre tentava di sottrarsi al pagamento di tredici articoli.

Arrestata per furto aggravato

Tentava di sottrarsi al pagamento di tredici articoli sottratti dagli scaffali di un esercizio commerciale del centro di Pavia, la donna arrestata lo scorso fine settimana dagli agenti della Squadra Volante della Questura per tentato furto aggravato.

Erano da poco passate le 16 di sabato pomeriggio, quando giungeva, alla Centrale Operativa della Polizia di Stato, la richiesta di intervento presso un negozio del centro cittadino dove una donna, poco prima, aveva tentato di compiere un furto.

Prontamente, un equipaggio della Polizia di Stato, in servizio di controllo del territorio, si è portata sul posto dove, dopo aver individuato la donna, ha ricostruito l’accaduto.

Il tentativo di furto

In sintesi, dopo essersi aggirata tra le corsie e gli scaffali del negozio, fatto accesso alle cabine prova, ed ivi rimosso dagli abiti selezionati otto placche antitaccheggio, occultandole nelle tasche di un capo ivi riposto, la donna si è recata alla cassa per pagare oggetti di modico valore: ma non tutto è andato secondo i piani truffaldini; una di queste placche era, infatti, stata dimenticata in uno dei capi sottratti facendo scattare l’allarme del negozio.

Gli operatori di Polizia tempestivamente intervenuti hanno accompagnato l’autrice del reato in Questura per l’identificazione e terminate le formalità di rito l'hanno tratta in arresto ponendola a disposizione dell’Autorità Giudiziaria che ne ha disposto gli arresti domiciliari in attesa del processo per direttissima.

Obbligo di firma

Il 19 febbraio scorso, all’udienza, l’arresto è stato convalidato con applicazione della misura cautelare dell’obbligo di firma.

La condotta della giovane, cittadina italiana, è stata oggetto di valutazione per l’emissione di una misura di prevenzione ed è stato adottato il provvedimento di Avviso Orale da parte del Questore di Pavia che è, in queste ore, in corso di notifica a cura della Divisione Anticrimine.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter