Cronaca
Salvata dal padre

Tentativo di stupro a Voghera, 25enne molestata da un collega del padre

La ragazza ha subito molestie per un'ora, poi è riuscita ad allertare il padre e minacciare lo stupratore con un taglierino

Tentativo di stupro a Voghera, 25enne molestata da un collega del padre
Cronaca Voghera, 02 Dicembre 2022 ore 10:05

La giovane si trovava in un bar quando un 50enne che conosceva le ha offerto un passaggio a casa ma l'ha portata in un luogo appartato ed è iniziato l'incubo.

Molestie per un'ora

Erano le 22.30 di domenica 27 novembre 2022 quando la ragazza si trovava in un bar. Secondo il suo racconto, un uomo sui cinquant'anni che conosceva in quanto collega del padre le ha detto che avrebbe dovuto parlarle del padre e si è offerto di accompagnarla a casa. La 25enne, madre di due figli, si è fidata ed è salita in macchina.

A sua detta, l'uomo ha guidato fino ad una zona periferica e ha cercato di violentare la ragazza per un'ora intera ma fortunatamente è riuscita a scappare. La giovane ha spiegato alle forze dell'ordine che il 50enne si è calato i pantaloni e le mutande cercando di stuprarla.

La donna ha reagito con lucidità, gli ha chiesto di poter chiamare il suo compagno per accertare che i figli stessero bene. Così ha mandato un messaggio al fidanzato inviandogli la posizione sperando che capisce la situazione di pericolo. Dopodiché l'uomo avrebbe continuato a molestarla.

Salvata dal padre

La 25enne ha raccontato nel dettaglio le violenze che il 50enne le ha preso la mano più volte per appoggiarla sulle sue parti intime. Dopo minuti di inferno, la donna ha recuperato la sua borsetta ed è riuscita senza farsi vedere a fare una videochiamata al padre che ha capito subito quello che stava succedendo e ha avvertito le autorità.

La ragazza avrebbe anche estratto un taglierino per tenere lontano lo stupratore. A quel punto l'uomo avrebbe attivato la macchina e in quel momento è arrivato il padre che ha soccorso la figlia e l'ha accompagnata in commissariato per denunciare l'accaduto.

La madre della giovane ha deciso di raccontare l'accaduto della figlia su Facebook per invitare le donne della zona a stare in guardia. Anche la giovane ha scelto di parlare delle molestie subite e ha dichiarato che soffre di attacchi di panico da quattro giorni a causa del tentativo di stupro.

 

 

Seguici sui nostri canali