Straordinari non pagati condannato il Comune di Pavia

Vigili urbani al lavoro nei giorni festivi senza percepire un euro in più in busta paga. Condannato il Comune che ricorre in appello.

Straordinari non pagati condannato il Comune di Pavia
Pavia, 20 Febbraio 2018 ore 10:25

Straordinari non pagati a 45 agenti di polizia municipale, che hanno deciso di citare il Comune di Pavia chiedendo il pagamento degli straordinari effetuati.

Straordinari non pagati

L’amministrazione comunale, supportata da Aran (Agenzia rappresentanza negoziale pubbliche amministrazioni) aveva stabilito che quanti lavorano su diversi turni come accade ai vigili o agli infermieri non hanno diritto di ottenere il pagamento degli straordinari festivi perché l’indennità di turno sarebbe comprensiva di tutto. Per recuperare il turno lavorato, gli agenti possono infatti decidere per una giornata di riposo della stessa durata del servizio prestato.

Comune di Pavia condannato

Prevedere un turno di riposo settimanale però non sempre è fattibile a livello organizzativo per questo alcuni dipendenti hanno deciso di rivolgersi al giudice del lavoro, che ha condannato l’ente a pagare 100.166,90 euro in relazione alle ore di lavoro prestate nei giorni infrasettimanali festivi dall’anno 2011 al 31 maggio 2016.

Il ricorso in appello

Il Comune avrebbe dovuto rispettare la decisione del giudice e dare agli agenti di polizia municipale i soldi che gli spettavano, invece il Sindaco e gli assessori hanno deciso di ricorrere in appello. Altri vigili in Italia negli anni passati hanno fatto causa e si sono visti dare ragione dal giudice del lavoro. Ma il Comune di Pavia ha deciso di imboccare un’altra strada.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia