Soggetti fragili, dal Comune quattro abitazioni temporanee

"Un ottimo risultato dal punto di vista sociale, sottolinea l'assessore Zucconi, finalizzato all’inclusione".

Soggetti fragili, dal Comune quattro abitazioni temporanee
Cronaca Pavia, 13 Settembre 2019 ore 18:12

Quattro appartamenti di proprietà comunale in via Cantieri Spada, ristrutturati grazie ad un finanziamento di Regione Lombardia, saranno assegnati a soggetti “fragili” per la durata massima di diciotto mesi, in attesa di trovare soluzioni più adeguate ed idonee ai soggetti.

Soggetti fragili, dal Comune quattro abitazioni temporanee

L’iniziativa, che ha lo scopo di incrementare la disponibilità di unità abitative temporanee per favorire l’inclusione sociale di coniugi separati o divorziati, in condizioni di disagio socioeconomico e con figli, oppure con disabili ed alle famiglie monogenitoriali con figli minori, è stata approvata dalla Giunta del Comune di Pavia su proposta dell’assessore ai Servizi Sociali, Volontariato, Sanità e Politiche per la casa, Anna Zucconi.

“Ritengo che sia un ottimo risultato dal punto di vista sociale – sottolinea l’assessore Zucconi – finalizzato all’inclusione di quei soggetti, che per varie vicissitudini, si sono trovati da soli, come le famiglie monogenitoriali, a dover gestire un nucleo con figli minori oppure con persone disabili o non in condizione di autosufficienza, in misura superiore al 67 per cento, o con comprovate difficoltà economiche e situazione lavorativa precaria o assente. Tale progetto è stato portato avanti in collaborazione con ATS Pavia che, demandata da Regione, si è occupata della gestione operativa, amministrativa e contabile degli interventi. Uno dei presupposti per l’accesso è la valutazione positiva, da parte degli Assistenti Sociali del Comune di Pavia – conclude l’assessore – della misura stessa sul richiedente per accompagnarlo in un progetto di vita indipendente”.

I destinatari ancora in fase di identificazione

I soggetti ai quali saranno assegnate temporaneamente le quattro abitazioni – per le quali è stato stabilito il vincolo quindicennale di destinazione d’uso per questa iniziativa – sono in fase di individuazione da parte degli assistenti sociali del Comune, previa verifica di tutti  i requisiti di accesso indicati nei criteri di legge tra i quali l’ISEE non superiore a 16mila Euro l’anno.

Fra le modalità di accesso e mantenimento del diritto all’alloggio, il pagamento di un importo mensile di 100 Euro, l’occupazione continuata degli alloggi da parte dell’assegnatario nonché la fruizione esclusiva degli stessi, il rispetto delle regole della cura e della pulizia degli spazi comuni ed il rispetto delle regole sulla raccolta differenziata.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli