Cronaca
Vigevano

Si aggirano con fare sospetto e con arnesi di dubbia provenienza

Denunciati per ricettazione tre giovani di origine nordafricana.

Si aggirano con fare sospetto e con arnesi di dubbia provenienza
Cronaca Vigevano, 25 Novembre 2021 ore 16:48

Tre giovani di origine nordafricana denunciati a Vigevano per ricettazione.

Si aggirano con fare sospetto

Nella mattinata di martedì 23 novembre 2021, durante un servizio di pattugliamento della città, una pattuglia della Polizia Locale di Vigevano transitando in via Cairoli ha notato la presenza di tre giovani soggetti, di origine nordafricana e già conosciuti dalle forze dell'ordine, che si stavano intrattenendo con fare sospetto.

Portati al comando

Ad un controllo più approfondito gli operanti hanno notato che gli stessi si stavano scambiando alcuni oggetti, rivelatisi in seguito essere degli attrezzi di bricolage/fai da te di dubbia provenienza nonché oggetti atti ad eventuali effrazioni. Sul posto è intervenuta una seconda pattuglia della Locale che, unitamente ad una gazzella dei carabinieri che stava transitando in quel momento, ha provveduto ad accompagnare i tre soggetti presso il locale Comando di Polizia Locale per i successivi accertamenti.

Da un controllo dei tre è emerso che gli stessi erano, come già anticipato, persone conosciute alle forze dell'ordine e senza fissa dimora che comunque vivono e delinquono a Vigevano, ove nel corso del tempo sono stati dediti a vari reati reiterati nel tempo, quali furto di biciclette, violazione di domicilio, rissa e lesioni personali nonché reati legati allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Denunciati per ricettazione

E' risultato inoltre che i tre nordafricani risultano attualmente senza fissa dimora e sprovvisti di un lavoro che permetta loro un sostentamento, quindi gli oggetti sono stati ritenuti di provenienza furtiva anche atta a perpetrare eventuali altri reati e per tale motivo si è provveduto a porre gli stessi sotto sequestro penale, anche considerando che i tre stranieri non sono stati in grado di riferire la provenienza degli oggetti rinvenuti. Sempre per tale motivo i tre soggetti sono stati denunciati all'Autorità Giudiziaria per il reato di ricettazione.