CAVA MANARA

Rubati 120mila euro di cavi di rame nel cantiere del parco fotovoltaico

Le indagini sono in corso e si stanno analizzando anche le registrazioni delle telecamere al fine di identificare i responsabili

Rubati 120mila euro di cavi di rame nel cantiere del parco fotovoltaico
Pubblicato:

In un cantiere per la realizzazione di un parco fotovoltaico sono state rubate diverse bobine di rame: valore stimato del bottino 120mila euro. E' successo nella notte tra lunedì 29 e martedì 30 gennaio 2024 a Cava Manara.

(Immagine di copertina realizzata con AI)

Furto di cavi di rame

Un furto di rame è stato messo a segno nel cantiere dove sono in corso i lavori per la realizzazione di un parco fotovoltaico, situato tra Zinasco e Cava Manara, alla frazione Cà Bianca. I ladri hanno puntato a questo metallo prezioso, noto per il suo valore sul mercato, e sono riusciti a portare via diverse bobine, causando un danno stimato intorno ai 120mila euro.

Il furto è stato denunciato ai Carabinieri della stazione di Gropello Cairoli, che ora stanno conducendo le indagini sull'accaduto. Il cantiere interessato si trova nel territorio comunale di Cava, al confine con Zinasco, dove sono in corso i lavori per la creazione del parco fotovoltaico, un'iniziativa volta alla produzione di energia pulita.

Il furto scoperto al mattino

È stato il personale dell'impresa al lavoro nel cantiere a scoprire la sparizione delle bobine di rame nella giornata di martedì 30 gennaio 2024, dopo che i ladri avevano agito durante la notte tra lunedì 29 e martedì 30.

I malviventi sono riusciti ad entrare nel cantiere e, presumibilmente, utilizzando un camion o un mezzo pesante, hanno prelevato le bobine di rame di grandi dimensioni. Si tratta di bobine industriali, con cavi ancora arrotolati, facilmente collocabili sul mercato illegale.

Indagini in corso

Le indagini sono in corso e i Carabinieri stanno analizzando anche le registrazioni delle telecamere presenti lungo la strada che conduce al cantiere, al fine di identificare i responsabili del furto.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali