Riso, oche e lumache: dal GAL premi da 20mila euro per i giovani imprenditori agricoli

Scade venerdì 6 settembre il bando per i primi insediamenti in agricoltura. Sormani: «Siamo vicini alle nuove generazioni».

Riso, oche e lumache: dal GAL premi da 20mila euro per i giovani imprenditori agricoli
Lomellina, 30 Agosto 2019 ore 17:26

Riso, oche e lumache: dal GAL premi da 20mila euro per i giovani imprenditori agricoli. Scade venerdì 6 settembre 2019 il bando per i primi insediamenti in agricoltura. Sormani: «Siamo vicini alle nuove generazioni».

Dal GAL premi da 20mila euro per i giovani imprenditori agricoli

Partire dalle radici contadine, per modellare il futuro sui temi dell’eccellenza produttiva e della sostenibilità. È molto più di un “messaggio” quello che GAL Risorsa Lomellina rivolge ai giovani: sul tavolo non c’è una vuota esortazione alla riscoperta di attività profondamente legate alla tradizione, quali l’agricoltura e l’allevamento, ma strumenti economici e formativi per raccogliere le tante opportunità offerte dal settore primario. Questi i contorni del bando per l’insediamento di nuove imprese agricole, grazie al quale è possibile ricevere un premio dell’importo di 20.000 euro. Si tratta di una delle tante misure che il GAL, nel solco del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020, sta mettendo in campo per veicolare la crescita del territorio.

«Siamo vicini ai nostri giovani – spiega Luca Sormani, direttore generale di GAL Risorsa Lomellina – e vogliamo dimostrarlo con i fatti, attraverso iniziative tangibili e di prospettiva. Nello specifico di questo bando, abbiamo previsto incentivi importanti per far sì che le nuove generazioni si affaccino a un settore strategico qual è quello agricolo».

Come partecipare

La scadenza è fissata alle ore 12 di venerdì 6 settembre 2019. Per partecipare sono richiesti il fascicolo aziendale e un’idea di progetto, quindi la preparazione dei documenti non comporta tempi di elaborazione particolarmente lunghi (in ogni caso, nei prossimi mesi saranno pubblicati bandi analoghi per caratteristiche e finalità). Possono usufruirne i giovani agricoltori dai 18 ai 39 anni compiuti, titolari di un’impresa individuale o legali rappresentanti di una società, che abbiano avviato l’attività non più di dodici mesi prima dell’invio della domanda. L’azienda, inoltre, deve avere la sede o almeno la metà della superficie agricola utilizzata all’interno dell’ambito territoriale del GAL.

Scendendo nel dettaglio dei punteggi previsti per i singoli elementi di valutazione dei progetti, particolare riguardo è riservato agli investimenti sulle pratiche agronomiche innovative e agli interventi che riducono l’impatto sull’ambiente, ma soprattutto ai comparti tradizionali come la risicoltura o l’allevamento di oche e di lumache. Il testo integrale del bando è disponibile sul sito internet del GAL, all’indirizzo  www.galrisorsalomellina.it.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia