Rapina in villa: colf chiusa in bagno

Paura nella mattinata di sabato in via Lardirago nella zona nord-est della città.

Rapina in villa: colf chiusa in bagno
Pavia, 30 Aprile 2018 ore 12:23

Rapina in villa sabato mattina a Pavia in via Lardirago.

Rapina in villa

Al momento della rapina, avvenuta nella mattinata di sabato, in casa c’era solo la collaboratrice domestica, sorpresa da uno dei malviventi mentre stava facendo le pulizie. Il padrone di casa, un pensionato, in quel momento era uscito. Nella villetta c’era solo la donna, 50 anni moldava, che non avrebbe neppure sentito entrare nessuno. Si trovava in bagno quando le è arrivato improvvisamente alle spalle, uno sconosciuto, con il volto coperto.

Bottino di 10mila euro

Il malvivente, l’ha minacciata, intimandole di non voltarsi e di non alzare lo sguardo. Nel frattempo i suoi complici, hanno cominciato a frugare in tutta l’abitazione. All’interno di un armadio hanno trovato la cassaforte. Sono quindi scappati con la cassaforte ancora chiusa e un bottino di circa 10mila euro, anche se deve essere ancora quantificato con precisione.

Colf chiusa in bagno

L’allarme è stato lanciato dalla donna quando ormai i rapinatori erano lontani. I malviventi, infatti, proprio per ritardare l’arrivo delle forze dell’ordine, hanno chiuso a chiave la colf nel bagno. La donna, quando fuori le sembrava ormai tutto tranquillo, è uscita autonomamente dalla finestra posta al piano terra, e ha chiamato aiuto.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia