Provocazione fascista contro tre sedi CGIL

Nella notte affissi volantini e striscioni davanti alle Camere del Lavoro di Pavia, Mantova e Crema.

Provocazione fascista contro tre sedi CGIL
Pavia, 22 Giugno 2018 ore 11:32

Provocazione fascista: affissi volantini e striscioni davanti alle sedi CGIL di Pavia, Mantova e Crema.

Provocazione fascista

Nel corso della notte, davanti alle Camere del Lavoro di Pavia, Mantova e alla sede di Crema, sono stati affissi volantini e striscioni a firma “www.progettonazionale.it” con frasi e immagini a sfondo razzista, omofobo e fascista contro la Cgil e il suo Segretario generale. "Una nuova provocazione - che si somma alle precedenti che denunciamo da tempo - che dà chiaro il senso del clima minaccioso e intimidatorio che si respira in diverse città della Lombardia.
Peraltro solo ieri avevamo denunciato l’ennesima azione razzista a firma CasaPound proprio a Pavia".

Difesa dei lavoratori

"È chiaro che le sedi della Cgil rappresentano un luogo di risposta e individuale e collettiva ai bisogni di tutte e tutti i cittadini, a prescindere dal colore della pelle e dalle scelte personali, nonché un presidio territoriale democratico contro qualsiasi forma di fascismo e razzismo. Non ci fermeranno nè foto né intimidazioni, e continueremo nelle denunce e nella difesa dei lavoratori, dei pensionati e dei senza diritti".

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!

Seguici sui nostri canali