PAVIA

Picchiato, minacciato di morte e denudato per rapinarlo: quattro giovani arrestati, uno è minorenne

Tre sono stati posti ai domiciliari, il 17enne in una comunità di recupero

Picchiato, minacciato di morte e denudato per rapinarlo: quattro giovani arrestati, uno è minorenne
Pubblicato:

Quattro arresti da parte della Polizia di Stato per una rapina violenta commessa a Pavia: tra i fermati anche un minorenne.

Quattro giovani arrestati, uno è minorenne

Nelle prime ore della mattinata di oggi, mercoledì 29 maggio 2024, il personale della Polizia di Stato ha eseguito quattro misure cautelari personali, in seguito a un grave episodio di rapina avvenuto lo scorso mese. Tre dei provvedimenti sono stati emessi dal G.I.P. del Tribunale di Pavia, mentre uno è stato emesso dal Tribunale per i minorenni di Milano.

Rapina in centro a Pavia

Le misure restrittive sono state applicate a quattro individui, tra cui un minorenne, tutti coinvolti in una rapina caratterizzata da estrema violenza, avvenuta in pieno centro a Pavia. La vittima, un diciottenne, è stata brutalmente aggredita la sera del 13 aprile scorso nei pressi del sottopassaggio di Piazzale della Minerva.

Picchiato, minacciato di morte e denudato

Secondo le ricostruzioni, i quattro indagati avevano avvicinato la giovane vittima, malmenandola e minacciandola di morte, riuscendo così a sottrarle alcuni effetti personali, tra cui lo smartphone e il portafoglio. La brutalità dell'aggressione è emersa ulteriormente quando i rapinatori hanno privato la vittima dei vestiti, lasciandola quasi completamente denudata e inerme nel sottopassaggio.

Identificati

Le indagini condotte dalla Squadra Mobile di Pavia hanno permesso di identificare rapidamente i responsabili. L’azione violenta e i metodi usati dai quattro indagati sono stati prontamente segnalati all’Autorità giudiziaria, evidenziando la gravità del crimine commesso.

Tre ai domiciliari uno in comunità

Per i maggiorenni coinvolti, il giudice ha disposto la misura degli arresti domiciliari. Il minorenne, invece, è stato collocato presso una comunità educativa, tenendo conto della sua giovane età.

L’efficace intervento della Polizia di Stato, sotto la guida del Questore Falvella, ha confermato l'elevata attenzione rivolta ai fenomeni di sopraffazione e violenza, soprattutto quelli che colpiscono i giovani. Il capillare controllo del territorio ha giocato un ruolo cruciale nella rapida identificazione e nell'arresto dei responsabili, dimostrando l'impegno costante delle forze dell'ordine nella tutela della sicurezza pubblica.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali