Pavia: spaccia davanti ai giardini dell’Esselunga, arrestato 29enne

Trovato con hashish, denaro contante e un coltello con lama lunga 18 cm.

Pavia: spaccia davanti ai giardini dell’Esselunga, arrestato 29enne
Pavia, 06 Settembre 2019 ore 21:04

Spaccia davanti ai giardini dell’Esselunga di viale Cesare Battisti a Pavia: un tunisino 29enne è finito in manette.

Arrestato pusher 29enne

Nella giornata di giovedì 5 settembre 2019, durante la normale attività di controllo del territorio, personale dell’U.P.G.S.P. della Questura di Pavia, ha tratto in arresto un soggetto tunisino di 29 anni, senza fissa dimora, dopo averlo colto in flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Il controllo

L’attività ha preso impulso da un controllo a piedi effettuato da due equipaggi della squadra Volante nei giardinetti antistanti il supermercato “Esselunga” di Viale Cesare Battisti, zona notoriamente dedita ad attività di spaccio.
Gli operanti sono stati allertati dalla presenza sospetta di due giovani magrebini che sono pertanto stati avvicinati.
Uno dei due soggetti, una volta accortosi della presenza dei poliziotti, si è dato a precipitosa fuga, mentre l’altro è stato prontamente bloccato da uno dei due equipaggi della Volante.
L’altro equipaggio si è lanciato all’inseguimento del fuggitivo riuscendo pochi metri dopo a bloccarlo nonostante la sua violenta resistenza.

La perquisizione

All’esito della perquisizione il fuggitivo è stato colto in possesso di 12 grammi di hashish divisi in porzioni più piccole, pronte alla vendita, un coltello dalla lama ricurva della lunghezza complessiva di 18 cm e 85 euro in contanti in monete di piccolo taglio.

L’arresto

Per tale motivo è stato arrestato per i reati di detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente, detenzione di armi e resistenza a pubblico ufficiale. Il giorno successivo, l’arresto è stato convalidato dall’Autorità giudiziaria in esito all’udienza celebratasi davanti al Tribunale di Pavia. L’altro magrebino è stato invece denunciato in stato di libertà per il reato di ingresso e soggiorno illegale nel Territorio dello Stato.

LEGGI ANCHE>> Madre e figlia si schiantano contro un camion: sono gravi

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia