Papà confessa l’omicidio della figlia di due anni

Il 37enne ivoriano ha ammesso le sue responsabilità nel delitto avvenuto lo scorso mese di giugno.

Papà confessa l’omicidio della figlia di due anni
Pavia, 27 Dicembre 2019 ore 18:13

Jacob Danho Kouao, ivoriano 37enne, detenuto in carcere a Pavia, ha confessato l’omicidio della piccola Gloria, uccisa brutalmente lo scorso 22 giugno nel suo appartamento a Cremona.

Il delitto

Jacob Danho Kouao, ivoriano 37enne di professione operaio, è accusato di aver ucciso la sua bambina di appena due anni e poi di aver tentato di togliersi la vita. La drammatica vicenda si è consumata nel pomeriggio di sabato 22 giugno nell’appartamento dell’uomo situato in via Massarotti a Cremona.

LEGGI ANCHE>> Uccide la figlia di 2 anni a coltellate, poi tenta il suicidio

“E’ stato un rapinatore”

L’uomo è stato più volte interrogato dagli inquirenti. Lui ha sempre risposto a tutte le domande, ma non ha mai confessato il delitto. Anzi. Nel suo racconto era spuntato anche un presunto rapinatore. Un rapinatore che lo avrebbe seguito fin dentro casa per poi uccidere prima la piccola Gloria e poi ferire lui stesso: “Ma non ricordo bene”

LEGGI ANCHE>> Bambina uccisa a Cremona, il padre: “Non sono stato io”

La confessione

Ora a distanza di 6 mesi dal delitto arriva la confessione. Un “brutale omicidio”, così come definito negli atti della Procura, messo in atto per vendicarsi dell’ex compagna Isabelle che a febbraio lo aveva lasciato. Dopo l’ultima violenta lite, quando lui l’aveva picchiata fino a romperle un timpano, la donna se ne era andata di casa e si era trasferita, con la piccola Gloria, in una casa protetta. Una separazione che il 37enne ivoriano non aveva mai accettato.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia