SANNAZZARO DE' BURGONDI

Operaio 53enne colpito da infarto in azienda, i colleghi lo salvano con il defibrillatore

Tre colleghi, che di recente avevano frequentato un corso di primo soccorso, hanno prontamente reagito alla situazione di emergenza

Operaio 53enne colpito da infarto in azienda, i colleghi lo salvano con il defibrillatore
Pubblicato:
Aggiornato:

E' stato trasferito in ospedale in codice rosso l'operaio di 53 anni colpito da infarto nella mattina di oggi mentre si trovava al lavoro. E' successo a Sannazzaro de' Burgondi.

Colpito da infarto in azienda

Un operaio di 53 anni, residente a Mortara, è stato colpito da un infarto mentre si trovava in un'azienda di Sannazzaro de' Burgondi nella mattinata di oggi, venerdì 7 giugno 2024. Grazie al tempestivo intervento dei suoi colleghi e all'utilizzo del defibrillatore aziendale, l'uomo è stato salvato in attesa dei soccorsi.

Colleghi usano il defibrillatore

L'incidente è avvenuto intorno alle 10.30, quando l'operaio ha improvvisamente accusato un malore. Tre colleghi, che di recente avevano frequentato un corso di primo soccorso, hanno prontamente reagito alla situazione di emergenza. Utilizzando il defibrillatore installato in azienda, hanno iniziato immediatamente le manovre di rianimazione, riuscendo a far ripartire il cuore dell'uomo.

In ospedale in elisoccorso

Nonostante il successo del primo intervento, la gravità della situazione ha richiesto comunque il trasporto d'urgenza del 53enne in ospedale. L'uomo è stato portato con l'eliambulanza in codice rosso, il più grave, presso il pronto soccorso del San Matteo, dove ha ricevuto ulteriori cure mediche.

La prontezza e la competenza dimostrate dai colleghi dell'operaio sono state determinanti per salvare la vita dell'uomo. Questo episodio sottolinea l'importanza della formazione in primo soccorso e della presenza di defibrillatori in luoghi di lavoro, in grado di fare la differenza tra la vita e la morte in situazioni di emergenza.

(Foto di copertina: immagine di archivio)

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali