Cronaca
Vigevano

Non si fermano all'alt e terminano la fuga in un corso d'acqua: in auto 5 chili di hashish

Il conducente è stato arrestato, mentre il passeggero è riuscito a far perdere le sue tracce.

Non si fermano all'alt e terminano la fuga in un corso d'acqua: in auto 5 chili di hashish
Cronaca Vigevano, 27 Maggio 2022 ore 10:18

Maxi sequestro del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Vigevano: 5 chili di hashish e 25mila euro in contanti: arrestato 52enne.

Arrestato 52enne

Il personale del Commissariato di P.S. di Vigevano ha tratto in arresto, un uomo di 52 anni, per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.

Nel corso dell’attenta attività di controllo del territorio, gli operatori della Polizia di Stato in servizio presso il Commissariato distaccato di Vigevano (PV) hanno notato nelle vie del centro un’autovettura sospetta con apposta targa prova e a bordo due persone.

Fuggono all'alt e finiscono in un corso d'acqua

Decidevano, quindi, di procedere al controllo intimando l’alt al veicolo, utilizzando i dispositivi in dotazione.

L’autovettura sospetta non ha arrestato la marcia, bensì, aumentando progressivamente la velocità, si è diretta verso la periferia cittadina fino alle campagne dove i fuggitivi, perdendo il controllo del veicolo, sono finiti dentro l’alveo di un corso d’acqua.

Uno fugge, l'altro preso

A questo punto prima che gli Agenti potessero raggiungerlo, il passeggero si è dato alla fuga a piedi facendo perdere le proprie tracce, mentre il conducente, dopo avere opposto resistenza, colpendo con calci e pugni gli operatori di Stato, per tentare di sottrarsi al controllo, è stato bloccato.

In auto 5 chili di hashish

Perquisito il veicolo, finito nel corso d’acqua, gli operatori hanno rinvenuto, all’interno del medesimo, cinque involucri di plastica contenenti sostanza stupefacente tipo hashish, del peso complessivo di oltre cinque chilogrammi.

Palesatosi quindi il motivo della fuga e richiesto, di seguito, il supporto di altro personale del settore investigativo del commissariato, si rintracciava l’abitazione del fermato, che veniva, anch’essa perquisita di iniziativa, sussistendone i presupposti di legge.

25mila euro dietro un quadro

Qui è stata rinvenuta la somma di euro 25.500 occultata dietro la cornice di un quadro e suddivisa in diverse mazzette di banconote, oltre ad un dispositivo per il confezionamento sottovuoto e relativi sacchetti in plastica, uguali a quelli che avvolgevano l’hashish sequestrato nell’auto dell’uomo che, identificato, era tratto in arresto e associato alla Casa Circondariale di Pavia a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter