Movida violenta maxi-rissa dopo la sbronza

Coinvolti una trentina di ragazzi che a suon di pugni, calci, spinte e testate se le sono date di santa ragione. Sul posto carabinieri e autoambulanze.

Movida violenta maxi-rissa dopo la sbronza
Pavia, 16 Febbraio 2018 ore 09:21

Movida violenta. Potrebbe essere questo il titolo adatto per quanto accaduto nel fine settimana in centro a Pavia quando, complice l’effetto dell’alcool, una trentina di ragazzi se le sono date di santa ragione.

Movida violenta: serate di eccessi

Risale solo a venerdì scorso l’episodio che ha visto protagonisti un gruppo di nordafricani e uno di italiani che si erano affrontati a suon di sberle e pugni. Stavolta invece i protagonisti sarebbero tutti italiani. Ma la sostanza non cambia: le serate di eccessi, alcoolici quando non peggio, portano sempre alla perdita di controllo.

Inseguiti fin fuori Pavia

Stavolta il litigio fatale si è verificato fuori da un locale in via Beccaria, una stradina che collega Piazza della Vittoria a via Bossolaro. Qui ci sono state le prime provocazioni, seguite da insulti e forse qualche spintone. Poi la lite si è allargata agli amici degli amici e a chi voleva farsi giustizia da sè. La scazzottata si è quindi «spostata» verso il Borgo Ticino per arrivare a concludersi addirittura fuori Pavia, a Travacò Siccomario, in via della Chiavica.

Bilancio di fine serata pesante

Sul posto sono intervenuti i carabinieri, supportati poi anche dalla Polizia, e alcune autoambulanze inviate dall’Areu. Pesante il bilancio di fine serata: tre giovani di età compresa fra i 21 e i 22 anni ricoverati in ospedale per le ferite riportate (traumi lacerocontusi, ecchimosi ed escoriazioni varie). Una decina i giovani identificati, che saranno denunciati tutti per rissa. Secondo alcune testimonianze raccolte dai carabinieri sul luogo dell’episodio, a far scattare la scintilla sarebbero stati i soliti «futili motivi» ovvero: basta una risposta sgradita o una spinta involontaria per scatenare il putiferio.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia