Menu
Cerca
Bando Regione Lombardia

“Mattonelle” a led negli attraversamenti pedonali: più sicurezza nelle strade di Broni

In arrivo soluzioni all’avanguardia per ridurre al minimo la possibilità di incidenti stradali.

“Mattonelle” a led negli attraversamenti pedonali: più sicurezza nelle strade di Broni
Cronaca Oltrepò, 11 Marzo 2021 ore 12:47

Operazione sicurezza in via Emilia e via Togni a Broni: arrivano le “mattonelle” a led negli attraversamenti pedonali. Il progetto predisposto dal Comune si è aggiudicato un bando della Regione Lombardia.

“Mattonelle” a led negli attraversamenti pedonali

Gli attraversamenti pedonali delle aree di Via Emilia e Via Togni (e delle loro traverse) saranno resi più sicuri con soluzioni segnaletiche di ultima generazione, grazie ai finanziamenti di un bando regionale dedicato alla riduzione dell’incidentalità. Il piano di messa in sicurezza elaborato dal Comune di Broni rientra infatti tra i 79 progetti approvati dalla Regione Lombardia, ente che finanzierà circa il 60% della spesa prevista (vale a dire 50mila euro su un costo totale di 85mila euro).

Gli interventi in programma

In programma due tipologie di intervento: gli attraversamenti compresi nel centro storico, con pavimentazione in porfido, verranno dotati di “marker led”, vale a dire delle “mattonelle” fotovoltaiche che si illuminano segnalando all’automobilista la presenza di un passaggio pedonale; quelli in asfalto (in Via Togni, Via Marconi e Viale Gramsci) saranno invece resi più visibili con un apposito sistema di luci che, evidenziando la presenza dei pedoni, dovrebbe indurre il conducente del veicolo a rallentare e prestare attenzione.

Al centro del progetto una quindicina di punti critici, individuati sulla base dei dati relativi agli incidenti degli ultimi 5 anni e a una serie di parametri per la misurazione dei fattori di rischio. Inoltre è prevista la posa di un delimitatore di corsia in prossimità delle scuole di Viale Gramsci, dove gli automobilisti meno disciplinati tendono ad evitare la rotatoria imboccando il senso unico di Via Privata Aurora, compiendo una manovra errata che potrebbe mettere in pericolo il pedone sull’attraversamento pedonale. L’intera operazione dovrebbe richiedere circa tre mesi di lavoro.

«In sede di partecipazione al bando della Regione Lombardia – commenta il sindaco di Broni, Antonio Riviezzi – è stato ottenuto un ottimo risultato. Il programma predisposto è infatti risultato 32esimo, a fronte di un numero di progetti di poco inferiore alle 400 unità. Ora abbiamo a disposizione una concreta opportunità per rendere maggiormente sicura la viabilità cittadina, intervenendo nei punti più problematici della rete stradale. L’obiettivo dei lavori che saranno eseguiti è quello di ridurre al minimo la possibilità di incidenti, ponendo in evidenza il pedone e catturando l’attenzione dei conducenti. È un tema al quale come amministrazione comunale riserviamo il massimo riguardo».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli