Il punto della situazione in Prefettura

Maltempo nel Pavese: ancora nessuna traccia del cacciatore disperso

Situazione ancora difficile anche a Langosco per l'esondazione del rio "Maggiore Sartirana".

Maltempo nel Pavese: ancora nessuna traccia del cacciatore disperso
Lomellina, 04 Ottobre 2020 ore 14:56

A seguito del peggioramento delle condizioni atmosferiche, che hanno interessato il territorio della Provincia si sono tenuti in Prefettura, nella giornata di ieri, 3 ottobre 2020, e di oggi, incontri in videoconferenza, per coordinare le attività volte a fronteggiare le situazioni di criticità e di emergenza determinate, in particolare, dall’esondazione del fiume Sesia nei comuni di Candia Lomellina, Palestro e Rosasco.

Maltempo nel Pavese: il punto

Durante gli incontri, a cui hanno partecipato i Sindaci dei Comuni interessati, i Rappresentanti delle Forze di Polizia e dei Vigili del Fuoco, della Croce Rossa, dell’AIPO, del Consorzio Ticino e della Protezione Civile Provinciale, si è fatto il punto della situazione sulle misure adottate sia dalle Amministrazioni comunicali, a tutela della popolazione, che degli organi tecnici intervenuti.

Criticità a Candia Lomellina

In particolare è emerso che le maggiori criticità hanno interessato il Comune di Candia Lomellina, dove le emergenze sono state fronteggiate dai Vigili del Fuoco, anche con un elicottero, portando in salvo alcune persone rimaste isolate a causa dell’esondazione, tra cui due cacciatori, che si trovavano nella zona, dai militari dell’Arma dei Carabinieri e dai volontari della Croce Rossa Italiana.

Permane l’attività di controllo

Peraltro, a seguito dell’evacuazione di 35 persone, oggi tutte rientrate nelle proprie abitazioni, disposta dal Sindaco di Candia Lomellina, la Prefettura ha predisposto un’attività di controllo, da parte delle Forze di dell’Ordine, sull’area evacuata, al fine di contrastare eventuali episodi di sciacallaggio.

Poichè anche la viabilità è stata gravemente danneggiata è stata disposta la vigilanza delle strade nelle zone maggiormente colpite.

Un disperso a Palestro

Attualmente, nel Comune di Palestro, risulta ancora disperso un cacciatore, che aveva chiesto soccorso ai Vigili del Fuoco, mentre a seguito del deflusso delle acque e della progressiva riduzione del livello del fiume Sesia, si è risolta la situazione nella frazione Pizzarosto del Comune di Palestro, rimasta temporaneamente isolata.

Analoga situazione favorevole si registra nella frazione Rivoltella del Comune di Rosasco.

Situazione difficile a Langosco

Rimane difficile, per l’esondazione del rio “Roggione Sartirana”, la situazione nel Comune di Langosco, le cui acque hanno invaso le strade del centro. Presenti sul posto squadre dei Vigili del Fuoco, di volontari della Protezione Civile e della Croce Rossa con pompe idrovore per prosciugare le aree interessate.

In giornata rientreranno alla RSA di Langosco gli anziani ospiti, evacuati, dai volontari della Protezione Civile in collaborazione con i militari della Stazione Carabinieri di Candia Lomellina, nel tardo pomeriggio di ieri in via precauzionale.

Piena di Po e Ticino

Attualmente è in corso il transito di piena dei corsi d’acqua principali, Po e Ticino, a Pavia nelle zone adiacenti il fiume Ticino, come evidenziato dai referenti dell’AIPO e del Consorzio del Ticino nel corso dell’incontro tenutosi questa mattina in Prefettura, in videoconferenza.

Nel pomeriggio di oggi, si terrà un’ulteriore videoconferenza, con tutti gli organi competenti, per un aggiornamento della situazione.

Maltempo, al Ponte della Becca il livello del Po è salito di 3 metri in 24 ore

Esonda il Sesia, cascine e risaie sommerse in Lomellina FOTO

Top news
Turismo 2020
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia