Malamovida a Pavia, diversi interventi per aggressioni SIRENE DI NOTTE

Super lavoro per gli operatori del 118 nella notte: coinvolti tanti giovani.

Malamovida a Pavia, diversi interventi per aggressioni SIRENE DI NOTTE
Pavia, 20 Ottobre 2019 ore 10:09

Malamovida a Pavia, diversi interventi per aggressioni e nottata di super lavoro per gli operatori del 118. Coinvolti tanti giovani.

Malamovida a Pavia

Un’altra notte all’insegna degli eccessi e della malamovida a Pavia: numerosi gli interventi da parte degli operatori del 118 per aggressioni o risse.

Si comincia alle 2.38 da corso Giuseppe Mazzini. Qui è stata soccorsa una ragazza di 22 anni che, come riporta l’Agenzia Regionale Emergenza Urgenza, è stata vittima di un’aggressione. Sul posto un’ambulanza della Croce Verde e gli agenti della Questura. La 22enne, dopo le valutazioni, non ha necessitato il trasporto in ospedale.

Alle 4.40 segnalato un altro episodio violento in piazza della Vittoria. Questa volta ad esser coinvolti sono un 26enne e un 28enne. Per uno dei due trasporto al San Matteo in codice verde. Sul fatto stanno indagando gli agenti della Questura.

Poco dopo le 5 viene segnalata una rissa in via Giacomo Franchi, ma quando forze dell’ordine e ambulanza arrivano sul posto, i coinvolti si sono già dileguati.

Dieci minuti dopo, alle 5.13, ancora un’aggressione. A necessitare dell’aiuto del 118 è un ragazzo di 20 anni soccorso in viale dei Partigiani e successivamente trasportato al San Matteo in codice verde.

Non passano dieci minuti che da viale Alessandro Brambilla arriva una nuova allerta. Coinvolti in un’aggressione due giovani di 20 e 22 anni. Sul posto la locale compagnia dei carabinieri e un team del 118 con un’ambulanza. Per i coinvolti nessuna grave conseguenza e trasporto al Policlinico in codice verde.

LEGGI ANCHE>> Carabiniere fuori servizio, a caccia nelle campagne, intercetta (e fa catturare) due stranieri irregolari in fuga

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia