Menu
Cerca
Operazione Fuel Discount:

Mafia del carburante: sequestrate una Lamborghini Huracan e una Jeep Wrangler

Valore commerciale dei due mezzi: oltre 250mila euro.

Mafia del carburante: sequestrate una Lamborghini Huracan e una Jeep Wrangler
Cronaca Pavia, 23 Aprile 2021 ore 09:27

Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Pavia, nell’ambito di indagini di polizia giudiziaria dirette dalla locale Procura della Repubblica, ha sequestrato una Lamborghini Huracan e una Jeep Wrangler Sahara, del valore complessivo di oltre 250.000 euro.

LEGGI ANCHE: Mafia del carburante: 13 arresti e sequestri per 60 milioni

Mafia del carburante

Le attività sono legate alle indagini nel settore del commercio fraudolento di idrocarburi che, già nel corso del 2020, nell’ambito dell’operazione Fuel Discount condotta dal Nucleo di Polizia Economico Finanziaria di Pavia, avevano portato all’arresto di numerosi soggetti ed all’esecuzione di rilevanti misure cautelari reali, smantellando un’organizzazione criminale i cui vertici apicali erano contigui ad ambienti della criminalità organizzata campana e romana.

Sequestrate una Lamborghini e una Jeep

Malgrado l’utilizzo di fittizie intestazioni a dei prestanome ed il tentativo di nazionalizzazione della Lamborghini per il tramite di una società sammarinese, l’accuratezza delle indagini condotte dalle Fiamme Gialle, ha permesso comunque di ricondurne la titolarità ai reali proprietari.

La diretta collaborazione con le altre forze di polizia, anche a livello europeo, ha permesso poi di eseguire il sequestro della Jeep Wrangler in Germania, da parte della polizia tedesca, e della Lamborghini Huracan, rintracciata in provincia di Bergamo, dalla Polizia Stradale.

I sequestri odierni, confermano che l’aggressione dei patrimoni illeciti accumulati, anche sotto forma dei c.d. “beni rifugio” quali per esempio le auto di lusso, consente di colpire le organizzazioni criminali e chi è dedito a vivere nell’illegalità restituendo alla collettività i beni illecitamente acquisiti, risanando così il danno erariale prodotto.

3 foto Sfoglia la gallery