Garlasco

Lite tra automobilisti: si rifugia in caserma ma viene inseguito dall’antagonista

Per calmare le acque è dovuto intervenire il Maresciallo che nel sedare il diverbio ha pure rimediato uno schiaffo.

Lite tra automobilisti: si rifugia in caserma ma viene inseguito dall’antagonista
Lomellina, 16 Giugno 2020 ore 14:43

Nel corso della serata del 13 giugno scorso i carabinieri della Stazione di Garlasco (PV) hanno denunciato in stato di libertà per i reati di resistenza a un pubblico ufficiale, oltraggio a un pubblico ufficiale e violenza privata, un pregiudicato di Garlasco, cinquantenne autotrasportatore nato a Messina.

La lite

L’uomo, alla guida della propria autovettura, nel primo pomeriggio a Tromello (PV), per motivi riconducibili alla circolazione stradale, ha iniziato a litigare con un altro automobilista, un vogherese residente anch’esso a Garlasco, che, spaventato dalla reazione, ha lasciato perdere cercando di proseguire la sua strada verso il luogo di residenza.

L’inseguimento

Ma il predetto, accesso dall’ira, ha iniziato a porsi al suo inseguimento in auto, mettendo in atto manovre spericolate e continuando nelle minacce. La vittima, terrorizzata dalla reazione e dopo aver segnalato il fatto all’utenza 112 NUE, si è rifugiato presso la Stazione carabinieri di Garlasco dove è stata raggiunta dall’uomo inferocito e per niente intimorito dalla presenza dell’Arma.

Lo schiaffo al Maresciallo

È dovuto intervenire lo stesso comandante di Stazione insieme a un suo militare per evitare una prossima aggressione alla vittima e, nel tentativo di ricondurre alla calma l’aggressore, è stato anch’esso riempito di insulti. Al culmine degli eventi, nell’opporre resistenza al Maresciallo, quest’ultimo ha ricevuto pure uno schiaffo. Al termine, nessuno comunque ha riportato ferite, solo una bella denuncia per l’autotrasportatore.

TORNA ALLA HOME

Top news
Turismo 2020
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia