Cronaca
Oltrepò pavese

Lite da far west per un terreno: pensionato spara e colpisce il vicino

Il 58enne è stato trasportato in elisoccorso al Niguarda per una ferita d'arma da fuoco, il terzo vicino in osservazione in pronto soccorso e lo sparatore in manette.

Lite da far west per un terreno: pensionato spara e colpisce il vicino
Cronaca Oltrepò, 02 Gennaio 2022 ore 10:26

Una scena da film che, però, è realtà: la sparatoria è avvenuta in località Barletta, piccola frazione del comune di Bagnaria nell'Oltrepò Pavese, dove ci sono in totale tre abitazioni, una delle quali isolata, le altre due invece molto vicine tra loro. Una vicinanza divenuta ormai intollerabile tanto che uno dei due proprietari ha sparato al secondo minacciando "solo oralmente" il terzo.

77enne spara al vicino per la proprietà di un terreno

Che tra i due vicini non scorresse buon sangue non era certo un segreto: Santino Nastri, 58enne originario del Milanese e Michelangelo Carbone, 77enne pregiudicato originario dell’Aspromonte, erano in lite da anni a causa delle due proprietà confinanti, da uno e dall'altro ritenute "più di propria proprietà".

Ed è riconducibile proprio a questo motivo lo scoppio d'ira che ieri mattina, il primo giorno del 2022, ha spinto Carbone a inforcare la sua pistola (dalla matricola abrasa e detenuta illegalmente) e a sparare a Nastri proprio mentre stava, per l'ennesima volta, cercando di delimitare la sua proprietà con dei paletti e un po' di filo a mo' di recinzione.

Secondo quanto raccontato dall'unico testimone oculare, il terzo vicino, Carbone ha tirato fuori l'arma e dopo aver detto a Nastri "Questo è un avvertimento" ha premuto il grilletto sparando e colpendolo ad un fianco. Poi, rivolto al terzo vicino che aveva assistito alla scena, ha minacciato di ammazzarlo perché da lui ritenuto l'istigatore della lite.

La chiamata ai soccorsi

A dare l'allarme verso le 10 di ieri è stato proprio il terzo vicino, in forte stato di agitazione, che ha richiesto l'intervento del 118 e dei Carabinieri. Immediato è stato il loro intervento e i militari, giunto sul posto, temevano che lo sparatore si fosse barricato armato in casa: in realtà il pensionato era salito sulla sua Fiat 16 e aveva tentato - invano - la fuga, venendo fermato poco dopo a circa un chilometro e mezzo dal luogo dell'accaduto.

Il ferito è stato trasportato in elisoccorso all'ospedale Niguarda di Milano, dove è stato ricoverato per ferita d'arma da fuoco, mentre il vicino minacciato, che è cardiopatico, è finito sotto osservazione all'ospedale di Voghera in forte stato di agitazione.

La pistola è stato ritrovata nell'abitazione di Carbone, seminascosta ma non abbastanza da non essere trovata. L'uomo è stato arrestato ed è finito in cella in attesa di chiarire la vicenda.

I Carabinieri in queste ore esamineranno i filmati delle videocamere di sorveglianza attive in entrambe le abitazioni, che potrebbero aiutare a ricostruire i fatti. Per il momento le accuse nei confronti del 77enne sarebbero quelle di tentato omicidio, detenzione abusiva di arma illegale e minacce.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter