A Pavia

Laboratorio della droga in garage: per il 51enne scatta l’arresto

L'uomo che era stato segnalato in quanto possessore di una pistola detenuta abusivamente.

Laboratorio della droga in garage: per il 51enne scatta l’arresto
Pavia, 18 Settembre 2020 ore 15:56

Arrestato un uomo di 51 anni residente a Pavia trovato con una pistola (risultata essere una pistola giocattolo) e un laboratorio della droga in garage.

Arrestato 51enne

Nella giornata di ieri personale della Squadra Mobile della Questura di Pavia ha tratto in arresto M.A., italiano di 51 anni e gravato da precedenti penali, poiché colto nella flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

La segnalazione della pistola

Nel dettaglio, a seguito di una mirata e pianificata attività di contrasto al crimine diffuso nel territorio cittadino, personale della sezione antidroga della Squadra Mobile ha proceduto al controllo di un uomo che era stato segnalato in quanto possessore di una pistola detenuta abusivamente.

Il laboratorio della droga

Il controllo è stato esteso al garage dell’uomo, dove effettivamente gli agenti hanno rinvenuto una pistola giocattolo in ferro e priva del prescritto tappo rosso, tale da renderla del tutto simile ad una vera.
Durante la perquisizione, tuttavia, l’uomo si è mostrato agitato e nervoso tanto da insospettire gli agenti che hanno proseguito nella perquisizione, scoprendo un vero e proprio laboratorio della droga.

Cocaina e marijuana

All’interno di un sacchetto di plastica, infatti, è stata rinvenuta sostanza stupefacente di tipo cocaina per un totale di 50 grammi, mentre in un altro sacchetto in cellophane era nascosta della marijuana per un totale di circa 15 grammi. Rinvenute anche alcune pastiglie di medicinale utilizzate per “tagliare” la cocaina, nonché un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento.

L’arresto

La pistola giocattolo, la sostanza stupefacente e il restante materiale sono stati posti sotto sequestro.
Per l’uomo, invece, è scattato l’arresto e, dopo essere stato fotosegnalato, è stato condotto nelle camere di sicurezza della Questura.

Nella mattinata odierna si è svolta l’udienza di convalida con il rito direttissimo davanti al Tribunale di Pavia, a seguito del quale l’uomo è stato condannato a un anno e due mesi di reclusione, pena sospesa.

Coronavirus: quattro bambini e una maestra positivi al tampone, classi isolate

TORNA ALLA HOME

Top news
Turismo 2020
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia