PAVIA

La discussione fuori dal bar degenera in violenta rissa, due feriti gravi

Si tratta di un 52enne e di un 56enne, entrambi portati al San Matteo in codice rosso

La discussione fuori dal bar degenera in violenta rissa, due feriti gravi
Pubblicato:
Aggiornato:

Grave episodio di violenza nella serata di sabato a Pavia: due uomini sono stati portati in ospedale in gravi condizioni dopo aver inscenato una rissa.

Violenta rissa a Pavia

Un tranquillo sabato sera a Pavia si è trasformato in un grave episodio di violenza. Una lite scoppiata tra due uomini all'esterno di un bar, infatti, è sfociata in una brutale rissa con conseguenze gravi per entrambi i contendenti.

Il fatto è avvenuto intorno alle 21.30 di sabato 10 febbraio 2024, in via San Paolo, nel tratto compreso tra l'incrocio semaforico con via Ferrini e la rotatoria di viale Campari.

Gravi in ospedale

I due coinvolti, un 53enne e un 56enne, sono stati trasportati d'urgenza al San Matteo, entrambi con gravi ferite. Il primo, di nazionalità dominicana, ha riportato traumi facciali tali da richiedere il ricovero in ospedale con prognosi riservata. Il secondo, residente a Pavia, ha subito anch'egli ferite serie, sebbene di minore gravità, ma è comunque entrato in pronto soccorso in codice rosso.

Una discussione degenerata

Oltre a due ambulanze e all'automedica, sul posto sono prontamente intervenuti anche gli Agenti della Questura che hanno avviato gli accertamenti del caso.

Secondo quanto ricostruito fino ad ora, una discussione tra i due uomini sarebbe presto degenerata in una violenta rissa, che ha visto coinvolte anche altre persone. Altri tre uomini, presumibilmente connazionali del dominicano, sarebbero infatti intervenuti per difenderlo. Tuttavia, quest'ultimi sarebbero riuscite a scappare prima dell'arrivo della polizia e dei soccorritori.

Attualmente, gli accertamenti sulle cause e sullo svolgimento dei fatti sono ancora in corso, e gli inquirenti sono al lavoro per cercare di ricostruire l'intera vicenda.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali