La Chirurgia di Mortara ha un nuovo primario, il dott. Marco Piccolini

Con il suo Staff preparato e motivato, il dott. Piccolini si predispone al meglio per assolvere al prestigioso incarico conferitogli.

La Chirurgia di Mortara ha un nuovo primario, il dott. Marco Piccolini
Lomellina, 28 Agosto 2019 ore 16:42

Al dott. Marco Piccolini il conferimento delle funzioni di direttore della UOC di Chirurgia Generale di Mortara.

La Chirurgia di Mortara ha un nuovo primario, il dott. Marco Piccolini.

Il dr. Marco Piccolini nasce a Vigevano l’11 agosto 1958. Dopo la maturità scientifica si iscrive alla facoltà di Medicina e Chirurgia presso l’Università di Pavia dove si laurea nel 1985. Frequenta la Clinica Chirurgica del Policlinico di Pavia sotto la guida del Prof. Carlo Morone e del Prof. Gino Volpato dove, nel 1989, si specializza in Chirurgia Generale con 110/lode.

La sua esperienza professionale inizia nel 1986, nell’allora USSL 78 di Vigevano, col servizio di Guardia Medica e sostituendo i Medici di Famiglia; dal 1987 al 1988 è borsista presso l’Ospedale di Vigevano per l’Endoscopia Digestiva. Nel 1988 viene assunto presso L’Ospedale Civile di Angera (VA) in Chirurgia Generale e lì rimane sino al 1989. Nel 1989 vince il concorso per assistente in Chirurgia presso l’Ospedale di Vigevano, dove rientra assunto a tempo indeterminato e lavora in tale sede sino al 2017.

Docente di Anatomia presso la Scuola per infermieri professionali dal 1991 al 1994, sotto la guida del Prof. Renato Antonini, diventa aiuto corresponsabile. Successivamente, sotto la guida del Prof. Umberto Pandolfi, gli viene conferito dal 2000 l’incarico di I.P.A.S. (incarico professionale di alta specializzazione) per la toracoscopia e la laparoscopia. Con il Prof. Cosimo Vincenzo Sansalone, attuale Direttore del Dipartimento di Chirurgia Generale dell’Asst di Pavia e Direttore dell’UOC Chirurgia Generale dell’Ospedale di Vigevano, collabora sino al 2017.

Nel 2018, viene assegnato al dott. Piccolini l’incarico di direzione dell’Unità Operativa Semplice di Week-Surgery, afferente all’UOC di Chirurgia Generale dell’Ospedale di Mortara, sino al nuovo attuale incarico, a decorrere dall’1 agosto 2019, delle funzioni di direttore dell’Unità Operativa Complessa di Chirurgia generale dell’Ospedale di Mortara.

Durante la sua attività, il dott. Piccolini ha effettuato numerosi interventi chirurgici addominali e toracici, sia con tecnica open che con tecnica mini-invasiva, ed ha proseguito l’attività endoscopica digestiva, eseguendo numerose gastroscopie e colonscopie, sia diagnostiche che operative. Il dott. Piccolini è autore di numerosi lavori scientifici pubblicati su riviste nazionali ed internazionali ed ha partecipato a numerosi congressi in qualità di relatore.

L’attività della UOC “Chirurgia Generale Mortara”

Presso il reparto di Chirurgia Generale di Mortara si eseguono interventi in elezione che richiedono pochi giorni di ricovero e non necessitano della presenza di una Unità di Terapia Intensiva. In un ambiente rilassante, tranquillo, gradevole e con un’ottima assistenza medica ed infermieristica vengono eseguiti interventi di ernioplastiche, colecistectomie laparoscopiche e open, correzione di difetti della parete addominale (laparoceli), varicoceli, ed altre patologie minori. La patologia neoplastica, una volta diagnosticata, verrà operata presso l’UOC di Chirurgia Generale dell’Ospedale di Vigevano.

A due anni dall’istituzione della Week surgery presso l’ospedale di Mortara, la ricetta è stata più che mai apprezzata dagli utenti. Non eseguendo più interventi d’emergenza, le liste d’attesa per le operazioni chirurgiche programmate non superano i 20-25 giorni. La peculiarità della week surgery è la durata del ricovero che dura 4 notti: si entra il lunedì e si esce il venerdì.

Sono oltre 340 gli interventi eseguiti all’Ospedale di Mortara nei primi sei mesi del 2019, riferisce il dott. Piccolini:

“Abbiamo eseguito 180 interventi per ernie, 36 colecistectomie, 35 interventi per patologie dei genitali maschili, 34 laparoceli, 33 per patologie del canale anale e 34 per altre patologie minori, oltre che una media di circa 18 interventi alla settimana per patologie ambulatoriali riguardanti il tessuto cutaneo e sottocutaneo come lipomi, cisti e neoplasie cutanee”.

Con il suo Staff preparato e motivato, il dott. Piccolini si predispone al meglio per assolvere al prestigioso incarico conferitogli.

LEGGI ANCHE>> Tumori: a Voghera primo intervento al colon con tecnica all’avanguardia

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia