Intossicata dal monossido di carbonio

Una 43enne di Bereguardo è stata soccorsa nella sua abitazione e trasportata in ospedale, non è in pericolo di vita.

Intossicata dal monossido di carbonio
Pavia, 05 Febbraio 2018 ore 12:22

Intossicata dal monossido di carbonio. Una donna di 43 anni ha trascorso una notte in pronto soccorso. Visitato al San Matteo anche il convivente, che non risulta in gravi condizioni

Il malore venerdì pomeriggio

La donna ha accusato un malore venerdì pomeriggio verso le 18. Era nella sua abitazione quando ha accusato un forte mal di testa unito ad una violenta crisi d’ansia. La 43enne si è spaventata moltissimo perchè le sue condizioni erano in continuo peggioramento e così ha chiesto l’intervento del personale del 118. La donna è stata caricata sull’ambulanza ed è stata trasportata al pronto soccorso dell’ospedale San Matteo di Pavia. Qui è stata sottoposta ai prelievi di sangue che, in effetti, hanno evidenziato una concentrazione piuttosto elevata di gas nel sangue.

Visitato anche il compagno

Nel frattempo anche il compagno si è presentato in ospedale ed è stato visitato. Ma le sue condizioni erano decisamente migliori delle sue.

I rilievi dei vigili del fuoco

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del comando provinciale di Pavia che hanno eseguito i primi accertamenti. La concentrazione di monossido non era altissima e non sarebbero riusciti a trovare una causa precisa dell’uscita del gas. E’ stata quindi avanzata l’ipotesi di un accumulo molto lento che potrebbe aver provocato il malore alla donna.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia