Infezioni in gravidanza il convegno al San Matteo

L'evento richiamerà e riunirà specialisti provenienti da tutt'Italia. Assicurata anche la presenza di pediatri, neonatologi, ginecologi, infettivologi.

Infezioni in gravidanza il convegno al San Matteo
Pavia, 09 Aprile 2018 ore 11:59

Infezioni in gravidanza: un convegno promosso da San Matteo e Associazione Microbiologi italiani.

Infezioni in gravidanza

Importante convegno domani 10 aprile, a Pavia, al Collegio Cairoli, sulle infezioni contratte da donne in gravidanza che possono essere trasmesse al feto con esiti diversi: si va dall'infezione asintomatica all'aborto o a gravi manifestazioni cliniche. Sono le cosiddette infezioni del complesso TORCH, acronimo che sta per Toxoplasmosi, others come l'infezione da virus Zika o da HIV, Rosolia, Citomegalovirus e Herpes. Promosso dal San Matteo, in collaborazione con l'Associazione dei Microbiologi e Clinici italiani (AMCLI), l'evento richiamerà e riunirà specialisti provenienti da tutt'Italia. Assicurata anche la presenza di pediatri, neonatologi, ginecologi, infettivologi.

Aggiornare la diagnostica

L'obiettivo? Aggiornare conoscenze e percorsi diagnostici e terapeutici condivisi che permettono la prevenzione, l’eventuale terapia e il corretto follow-up neonatale di queste infezioni. “Negli ultimi anni -  spiega in proposito Valeria Meroni, specialista della struttura di Microbiologia e Virologia del San Matteo, nonché responsabile scientifico del meeting di domani - sono stati sviluppati nuovi test diagnostici e si è consolidata, con dati di letteratura, l’importanza della prevenzione attraverso l’informazione e il counselling anche nel caso in cui non sia previsto uno screening. Presso il Policlinico è attivo dal 2002 un ambulatorio dedicato alle infezioni in gravidanza che coinvolge infettivologi, microbiologi, neonatologi e ginecologi che costituiscono un team affiatato che accompagna la gravida con problemi infettivi in un percorso diagnostico terapeutico condiviso, fino alla nascita, e si fa carico poi del neonato”.

Linee guida nazionali

Il gruppo Pavese impegnato su questo fronte, punto di riferimento non solo per la Lombardia ma per tutto il Paese, ha partecipato alla stesura dei documenti scientifici che, continua Valeria Meroni , “possono servire come linee guida condivise per tutte le figure che devono fornire un adeguato counselling alla gravida sia per la prevenzione , sia nel caso di infezione, un percorso diagnostico terapeutico personalizzato e determinato dal periodo di gestazione in cui è stata contratta l’infezione”.  

BOX: l’ambulatorio delle infezioni in gravidanza

L’ambulatorio delle infezioni in gravidanza è uno dei fiori all’occhiello della struttura di Microbiologia e Virologia del San Matteo. La qualità delle sue prestazioni sono confermate dai dati di attività registrati nello scorso anno: 800 accessi, di cui quasi il 20% provenienti da fuori regione (molte pazienti arrivano dal Piemonte, Veneto, Emilia, ma anche dal sud).  Si pensi che in un solo giorno, mediamente, l’attività dell’ambulatorio coinvolge una media di 10 donne. L’Ambulatorio, con il supporto di conoscenze ed esperienze dei microbiologi e virologi dell’ospedale è tra i pochi centri in Lombardia ad assicurare una interpretazione adeguata del dati di laboratorio. La sua attività è in continua crescita. Il trend segnala, ormai costantemente, da qualche anno a questa parte, un incremento di accessi del 10-15% ad ogni rilevazione annuale.

 

Seguici sui nostri canali