Incidente bufala si inventa camion pirata per incassare risarcimento

Un romeno 39enne ha anche convinto il figlio a mentire, dalle analisi è emerso che l'uomo era ubriaco e avrebbe fatto tutto da solo.

Incidente bufala si inventa camion pirata per incassare risarcimento
Pavia, 04 Aprile 2018 ore 17:27

Incidente bufala: un 39enne ha inventato di un camion pirata che lo avrebbe mandato fuori strada con il figlio, in realtà era solo ubriaco.

Incidente bufala

Lo scorso 23 marzo sulla provinciale tra Mede e Sartirana, una coppia di ciclisti composta da padre e figlio è stata soccorsa dopo che alcuni automobilisti hanno segnalato di averli visti a terra, in un campo vicino alla strada. Le bici a abbandonate vicino a loro. Il quadro pareva proprio quello di un incidente in piena regola.

Vere lesioni, ma ha causato tutto da solo

Il 39enne di Breme è stato portato in ospedale con traumi alla testa e al torace, illeso il ragazzino. L’autista – secondo la versione poi sbugiardata – alla guida di un camion (che non esiste) avrebbe toccato il padre di striscio, per poi fuggire senza prestare soccorso. Non c’erano testimoni diretti dell’incidente e la zona non era monitorata da telecamere di sorveglianza, ma altri punti vicino sì. A insospettire gli agenti è stato proprio il non aver trovato alcuna conferma, fra le registrazioni, di un camion in transito nei minuti del presunto incidente.

Le analisi del sangue

L’uomo ricoverato all’ospedale di Alessandria, è stato sottoposto ad alcune analisi che hanno evidenziato che al momento dell’incidente il romeno era in avanzato stato di ebbrezza. Secondo i Carabinieri l’uomo sarebbe quindi caduto da solo, proprio a causa dell’alcol. Si era inventato il camion-pirata probabilmente per incassare il risarcimento del fondo vittime della strada, e aveva convinto il figlio a testimoniare per lui.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia