Lo studio PsyCOVID

Il progetto di ricerca IUSS: siamo pronti alla crisi economica post Covid-19?

Empatia e pianificazione strategica stanno aiutando gli italiani ad affrontare il futuro incerto. 

Il progetto di ricerca IUSS: siamo pronti alla crisi economica post Covid-19?
Pavia, 05 Maggio 2020 ore 17:46

Siamo pronti alla crisi economica post Covid-19? I risultati di uno studio preliminare PsyCOVID: un progetto di ricerca avviato da un gruppo di ricerca IUSS-UNIPV.

Il lockdown

Dal DPCM del 9 marzo 2020 la vita degli italiani non è stata più la stessa. Il lockdown, resosi necessario per contenere il contagio da Covid-19, ha messo a dura prova l’intera popolazione italiana, modificandone radicalmente abitudini e routine familiari, lavorative, ricreative e sociali.

Da un lato, gli operatori sanitari sono impegnati in modo instancabile, oramai da settimane, nella dura lotta contro l’infezione. Dall’altro, l’estremo distanziamento sociale ha modificato e drasticamente ridotto sia la qualità che la quantità delle relazioni sociali. Ma che cosa hanno comportato questi cambiamenti per la percezione dell’emergenza da Covid-19 nei giorni successivi al lockdown?

Lo studio PsyCOVID

Lo Studio PsyCOVID avviato dal gruppo di neuroscienze cognitive della Scuola Universitaria di Studi Superiori IUSS di Pavia in collaborazione con l’Università di Pavia, e promosso dall’associazione PigmentoLab, ha risposto a questi interrogativi grazie a un’intervista online (disponibile cliccando qui) somministrata a soggetti residenti su tutto il territorio italiano e distribuita a partire dal 14 marzo 2020.

Nella prima settimana dal lancio della survey, le dott.sse Chiara Cerami (IUSS) e Chiara Crespi (Università di Pavia), responsabili dello studio, hanno documentato su un campione di 1163 partecipanti la presenza di una gravità percepita dell’epidemia Covid-19 per la salute più accentuata tra gli abitanti del nord Italia, dove la diffusione del contagio è molto maggiore, e tra le fasce di professionisti operanti in ambito sanitario, che ogni giorno sono a contatto con i pazienti ricoverati.

L’impatto sull’economia

Fattori individuali quali il livello di stress e l’isolamento sociale modulano sensibilmente la percezione della gravità di Covid-19 per la salute. Parallelamente, la capacità di immedesimarsi nell’altro e uno stile di coping orientato alla risoluzione dei problemi sembrano essere fattori determinanti per la consapevolezza dell’impatto dell’epidemia sull’economia.

Infatti i risultati preliminari dello studio mostrano che chi è più empatico percepisce come più grave l’impatto dell’emergenza Covid-19 sull’economia. In altre parole gli italiani in grado di immedesimarsi nel vissuto degli altri sono stati più capaci di realizzare prontamente l’imminente crisi economica. Tale percezione è modulata anche dalla capacità di affrontare gli eventi stressanti in modo attivo, tramite strategie di pianificazione e azioni mirate al rapido raggiungimento di un obiettivo.

La riconversione delle attività produttive

L’immediata controprova di questo risultato è la pronta risposta alla crisi di una fetta di Italia che ha riconvertito attività produttive industriali e commerciali temporaneamente sospese in attività utili e a più alto profitto (es. produzione di dispositivi di protezione individuale o e-commerce).

Ristabilire forme di socialità

In conclusione, i dati preliminari dello studio PsyCOVID mostrano che la crisi psicosociale – in grado di modulare la percezione individuale degli eventi sin dai primi giorni dopo l’inizio dell’epidemia in Italia – è tanto drammatica quanto quella sanitaria ed economica.

In questo scenario, la necessità di interventi strutturati e focalizzati a ristabilire nuove forme di socialità e a ripristinare il benessere individuale, riducendo quindi il livello di stress percepito, saranno cruciali per le fasce più fragili della popolazione.

(Foto di copertina: Chiara Cerami – IUSS)

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE!

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Pavia e Provincia Eventi & News

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Prima Pavia (clicca “Mi piace” o “Segui” e imposta le notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia)

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Top news
Turismo 2020
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia