Stradella

Gli punta una pistola alla testa dopo una lite stradale, sul furgoncino aveva un arsenale

Oltre alla pistola da “soft air” priva di tappo rosso aveva diversi coltelli sia da cucina che multiuso, una mazza da baseball e un’accetta.

Gli punta una pistola alla testa dopo una lite stradale, sul furgoncino aveva un arsenale
Cronaca Oltrepò, 23 Dicembre 2020 ore 11:51

Stradella (PV), 22 dicembre 2020: deferimento in stato di libertà di un cittadino rumeno per minacce aggravate e porto illegale di armi ed oggetti atti ad offendere.

Denunciato 59enne

Il 22 dicembre 2020, i militari della Stazione Carabinieri di Stradella, al termine di accertamenti avviati in seguito alla denuncia presentata da un 31enne pakistano, hanno individuato e denunciato in stato di libertà un cittadino romeno 59enne residente a Stradella, resosi responsabile dei reati di minacce aggravate e porto illegale di armi ed oggetti atti ad offendere.

Il diverbio e la pistola alla testa

Nella tarda serata del 21 dicembre il denunciante si era presentato presso la Stazione Carabinieri di Stradella riferendo che poco prima, mentre stava percorrendo in bici via Martiri Partigiani, aveva avuto un diverbio per futili motivi col conducente di un furgoncino e questi gli aveva anche puntato una pistola alla testa. Nella circostanza, l’aggredito è riuscito comunque a prendere il numero di targa del veicolo e fornirlo ai Carabinieri.

Rintracciato al lavoro

Nel corso degli immediati accertamenti i militari sono risaliti all’identità dell’aggressore e lo hanno intercettato subito dopo presso il polo logistico di Broni, dove aveva da poco intrapreso il turno lavorativo notturno. I militari operanti, dopo aver perquisito il soggetto, hanno proceduto alla perquisizione del veicolo in suo possesso, rinvenendo una pistola da “soft air” priva di tappo rosso (utilizzata poco prima per minacciare il pakistano), nonché diversi coltelli sia da cucina che multiuso, una mazza da baseball e un’accetta. Il tutto è stato sottoposto a sequestro.

LEGGI ANCHE

Amministratore di sostegno (ed ex assessore ai servizi sociali) si appropriava dei patrimoni dei suoi assistiti

Schianto frontale sulla Provinciale, 5 persone ferite e strada chiusa

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità