il dramma

Gita trasformata in tragedia: chi era il 16enne annegato nelle acque dei “Sette laghi”

Le pericolose acque del lago non gli hanno lasciato scampo.

Gita trasformata in tragedia: chi era il 16enne annegato nelle acque dei “Sette laghi”
Oltrepò, 07 Giugno 2020 ore 12:23

La tragedia avvenuta ieri nelle acque dei “7 laghi” ha scosso l’intera zona del Pavese e non solo: la morte del giovane Guebre Abdoul Aziz Mansombde, ragazzo di 16 anni, ha lasciato tutti senza parole e con tanto dolore nel cuore.

La ricostruzione dei fatti

Guebre Abdoul Aziz Mansombde, giovane 16enne originario del Burkina Faso e residente insieme alla famiglia a Salice Terme, ieri si trovava per una scampagnata con amici e parenti a Castelletto di Branduzzo in uno dei “Sette laghi” dove spesso già in passato si era recato a pescare e passare una bella giornata all’aperto, dopo questi mesi di chiusura.

Purtroppo però la piacevole gita si è trasformata in tragedia: secondo una prima ricostruzione di quanto accaduto il 16enne, visto la calda giornata, avrebbe deciso di fare un tuffo immergendosi nelle acque del lago, senza però riuscire a riaffiorare.

La falsa speranza

A dare l’allarme verso le 14.30 sarebbero stati proprio i famigliari del giovane, che non vedendolo riaffiorare hanno subito pensato al peggio. Secondo indiscrezioni un pescatore avrebbe dichiarato di averlo visto uscire dal lago dirigendosi nel bosco, ma purtroppo l’epilogo della storia è ben diverso: il corpo del ragazzo è stato infatti trovato dai sommozzatori a una decina di metri dalla riva e a una profondità di 5 metri.

LEGGI ANCHE: Dramma a Castelletto di Branduzzo: 16enne muore annegato nelle acque dei “7 laghi” FOTO

TORNA ALLA HOME

 

Top news
Turismo 2020
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia