Edizione dedicata a Giulia Maria Crespi

Giornate Fai d’Autunno 2020: quello che si potrà visitare a Pavia e provincia

Per la prima volta due fine settimana con aperture a contributo libero.

Giornate Fai d’Autunno 2020: quello che si potrà visitare a Pavia e provincia
Pavia, 12 Ottobre 2020 ore 11:26

Eccezionale doppio appuntamento con le Giornate Fai d’Autunno: per la prima volta due fine settimana (sabato 17 e domenica 18, sabato 24 e domenica 25 ottobre 2020) con mille aperture a contributo libero in 400 città di tutta Italia.  L’edizione 2020 è dedicata a Giulia Maria Crespi. Qui i “tesori” che si potranno visitare a Pavia e provincia.

Giornate Fai d’Autunno 2020

Sogni? Sì sogni!
A furia di sognare,
si riesce a portare nel concreto
ciò che si sogna.
Giulia Maria Crespi
6 giugno 1923 – 19 luglio 2020)

A Giulia Maria Crespi, scomparsa lo scorso luglio, è dedicata l’edizione 2020 delle Giornate FAI d’Autunno: mille aperture a contributo libero in 400 città in tutta Italia, organizzate per la prima volta in due fine settimana, sabato 17 e domenica 18, sabato 24 e domenica 25 ottobre 2020. Anche quest’anno promotori e protagonisti sono i Gruppi FAI Giovani, ideali eredi e testimoni dei valori che per tutta la vita hanno guidato la Fondatrice e Presidente Onoraria del FAI – Fondo Ambiente Italiano: l’inesauribile curiosità, la voglia di cambiare il mondo e l’instancabile operosità per un futuro migliore per tutti. Ispirandosi a lei, i giovani del FAI – con la collaborazione delle Delegazioni e degli altri Gruppi di volontari della Fondazione – scenderanno in piazza per “seminare” conoscenza e consapevolezza del patrimonio di storia, arte e natura italiano e accompagneranno il pubblico, nel pieno rispetto delle norme di sicurezza sanitaria, alla scoperta di luoghi normalmente inaccessibili, poco noti o poco valorizzati in tutte le regioni: un caleidoscopio di meraviglie nella proposta effervescente del FAI e dei suoi delegati che reagiscono con ancor più energia e impegno, positività ed entusiasmo al periodo difficile che l’Italia sta attraversando.

Dimore storiche, castelli, giardini e tanto altro ancora

Storiche dimore signorili, castelli, giardini, sedi istituzionali, chiese, complessi conventuali e tante altre “chicche” come borghi, collezioni private, parchi, luoghi della produzione e del commercio solitamente riservati agli addetti ai lavori si sveleranno attraverso punti di vista insoliti e racconti che meraviglieranno i visitatori, soddisfacendo e, insieme, accrescendo il loro desiderio di sapere, la loro curiosità. Prendere parte alle Giornate FAI d’Autunno 2020 vuol dire non solo godere della bellezza che pervade ogni angolo del nostro Paese e “toccare con mano” ciò che la Fondazione fa per la sua tutela e valorizzazione; vuol dire soprattutto sostenere la missione del FAI in un momento particolarmente delicato. Tutti i visitatori potranno sostenere il FAI con una donazione libera – del valore minimo di 3 € – e potranno anche iscriversi al FAI online oppure nelle diverse piazze d’Italia durante l’evento. La donazione online consentirà, a chi lo volesse, di prenotare la propria visita, assicurandosi così l’ingresso nei luoghi aperti dal momento che, per rispettare la sicurezza di tutti, i posti saranno limitati.

In occasione delle Giornate d’Autunno anche i Beni del FAI si mostreranno da prospettive inconsuete. Saranno proposte al pubblico visite speciali dedicate in particolare agli interventi per la sostenibilità ambientale dei Beni e, più in generale, al patrimonio di natura, ambiente e paesaggio curato e valorizzato dalla Fondazione.

I gioielli da ammirare a Pavia e provincia

Il Gruppo FAI Giovani e la Delegazione di Pavia apriranno i seguenti luoghi:

CHIESA E CHIOSTRI DI SAN LANFRANCO PAVIA

Una struttura architettonica che è un racconto di creatività attraverso i secoli. La chiesa di forme romaniche con pregiati affreschi custodisce la splendida Arca marmorea di Giovanni Antonio Amadeo; è affiancata da un piccolo chiostro quattrocentesco e da uno più ampio dalle linee rinascimentali.

  • Sabato 17 ottobre 10.00-17.00 (ultimo ingresso 16.30)
  • Domenica 18 ottobre 13.00-17.00 (ultimo ingresso 16.30)

SAN ZENONE PO, IL PAESE DEI CREATIVI

Un piccolo e suggestivo borgo adagiato sulle rive del Po e nel verde della campagna che ha dato i natali a illustri personaggi; dalla medicina, all’alta cucina, al giornalismo (uno per tutti: Gianni Brera) hanno portato creatività e innovazione nelle diverse discipline. Li scopriremo insieme!

  • Sabato 17 ottobre 14.00-18.00 (ultimo ingresso 17.15)
  • Domenica 18 ottobre 10.00-18.00 (ultimo ingresso 17.15)

GIARDINO DI VILLA BARBAVARA GRAVELLONA LOMELLINA

Uno dei più riusciti esempi di giardino all’inglese del periodo romantico realizzato nel 1830. Boschi secolari, essenze pregiate, laghetti suggestivi; elementi naturali e artificiali che danno vita ad un insieme armonico, ricco di colori e di sfumature, reso più suggestivo dai toni caldi dell’autunno.

  • Sabato 17 ottobre 14.30-18.00 (ultimo ingresso alle 17.00)
  • Domenica 18 ottobre 10.00-18.00 (ultimo ingresso alle 17.00)
  • Sabato 24 ottobre 14.30-18.00 (ultimo ingresso alle 16.30)
  • Domenica 25 ottobre 10.00-18.00 (ultimo ingresso alle 16.30)

MUSEO DI STORIA DELL’UNIVERSITA’ PAVIA

Alla scoperta della storia dei grandi della fisica e della medicina, autori di eccezionali scoperte, come Alessandro Volta, inventore della pila e Camillo Golgi, primo italiano a ricevere il Nobel per la medicina. La visita si svolgerà in parte all’esterno, con l’ausilio di un’app di realtà aumentata, e nelle sale interne.

Nei laboratori a loro dedicati, bambini e ragazzi verranno coinvolti in alcuni semplici ma significativi esperimenti di fisica (per prenotare i laboratori contattare direttamente il Museo: museo.storico@unipv.it)

Visite Guidate:

  • Sabato 17 ottobre alle 15.30 e alle 17.00
  • Domenica 18 ottobre alle 9.30 e alle 12.00
  • Sabato 24 ottobre alle 15.30 e alle 17.00

Laboratori per bambini:

  • Sabato 17 ottobre 15.30, 16.30, 17.00
  • Domenica 18 ottobre 9.30, 10.30, 11.30
  • Sabato 24 ottobre 15.30, 16.30, 17.30

MONTE SACRO DI TORRICELLA VERZATE

Il Santuario Della Passione sorge sul monte sacro di Torricella Verzate, il più importante della provincia di Pavia. Edificato nel 1764 direttamente sullo sperone roccioso di origine vulcanica, domina la vallata dove già in epoca medievale sorgeva un castello, del quale sono ravvisabili tracce nei resti delle mura che corrono intorno al complesso, nonché nel ponte levatoio, ancor oggi ben visibile all’inizio della strada dei Dolori della Vergine. È un luogo suggestivo costituito dalla chiesa e dalle cappelle della Via Crucis e interessante sotto il punto di vista devozionale, ma non meno sotto quello storico/artistico. Durante le giornate FAI di Autunno 2020 due turni di visita saranno riservati ai soli iscritti, accompagnati dallo scultore prof. Sergio Alberti che ha curato il restauro delle cappelle.

Visite:

  • Sabato: 14:00 – 17:30
  • Domenica: 10:00 – 12:30 / 14:00 – 17:30
    Note: Visite riservate agli Iscritti FAI alle ore 12 e alle ore 14.

I visitatori saranno accompagnati da un cicerone d’eccezione, lo scultore prof. Sergio Alberti che ha curato il restauro delle cappelle della Via Crucis.

Apertura a cura di: Delegazione FAI dell’ Oltrepò Pavese

BASILICA DI SAN PIETRO A BRONI

La Basilica Minore di San Pietro Apostolo a Broni risale al XVI secolo, riedificata su una precedente chiesa medioevale. Interessante dal punto di vista architettonico, la struttura presenta tre navate, cupola con cupolino, campanile a guglia e decorazione seicentesca barocca. La presenza delle spoglie del patrono San Contardo d’Este, con relativa cappella, arca in legno dorato e ciclo di affreschi con episodi della vita del Santo, ne fanno una meta di pellegrinaggio e preghiera. Pellegrinaggio che ha come meta soprattutto la salita al monte il monte sacro dedicato al Santo e raggiungibile facilmente dal centro del paese. Lungo la via di accesso, da cui si gode un panorama mozzafiato sulla Pianura Padana e a 360° alla sommità, si trovano interessanti cappelle della via crucis realizzate dallo scultore Grilli. A pochi passi dalla Basilica, si trova palazzo Arienti, sede municipale, la cui sala consigliare è visitabile durante le giornate FAI di Autunno 2020.

Orario visite:

  • Sabato: 14:00 – 17:30
  • Domenica: 14:00 – 17:30

Note: La domenica mattina non sono previste visite per permettere lo svolgimento delle funzioni religiose.

Apertura a cura di: Delegazione FAI dell’ Oltrepò Pavese

Per garantire il pieno rispetto delle norme di sicurezza sanitaria, i gruppi di visita avranno posti limitati. E’ quindi consigliabile prenotare online su www.giornatefai.it, con le date e gli orari di visita di tutti i beni. A fronte di un piccolo contributo libero a partire da 3€ è possibile scegliere l’orario di visita e avere assicurato l’ingresso ai beni in totale sicurezza.

(Foto di copertina: Monte Sacro di Torricella Verzate – fondoambiente.it)

Mascherina obbligatoria all’aperto anche per chi fa attività motoria

TORNA ALLA HOME

Top news
Turismo 2020
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia