Giornata internazionale violenza sulle donne, anche l’ASST di Pavia aderisce

A Pavia, mercoledì 21 novembre.

Giornata internazionale violenza sulle donne, anche l’ASST di Pavia aderisce
Pavia, 19 Novembre 2018 ore 16:45

L’ASST di Pavia aderisce alla Giornata internazionale contro la violenza sulle donne: a Pavia, mercoledì 21 novembre.

Giornata Internazionale violenza sulle donne

L’ASST di Pavia e l’ATS di Pavia aderiscono alla Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne 2018 organizzando un evento mercoledì 21 novembre, presso il salone d'ingresso della sede congiunta in viale Indipendenza 3 a Pavia.
A partire dalle ore 10.30 verranno rappresentate musiche, immagini, canti, parole e poesie: la regia e la realizzazione sono a cura del gruppo Le R/Esistenti e del Progetto Luna Nuova di Barbara Rubin e Simona Sottocornola. L’appuntamento è organizzato in collaborazione con l’Associazione Italiana Donne Medico e con l’OMCEO (Osservatorio permanente per la tutela per la famiglia, delle donne, dei minori e delle disabilità). Per l'ASST di Pavia l'evento è seguito dall'U.O.S. Prevenzione Socio Sanitaria Territoriale Sussidiarietà e Sostegno alla Famiglia - Consultori Familiari.

Sensibilizzare la cittadinanza

Scopo dell’iniziativa è quello di sensibilizzare la cittadinanza rispetto ad un fenomeno sempre più diffuso e dalle conseguenze drammatiche per le donne, una piaga ormai universalmente considerata una vera e propria violazione dei diritti umani. Per focalizzare l’attenzione sull’argomento è stato scelto il canale dell'arte in ogni sua sfumatura: le arti visive e la musica sono infatti mezzi potenti che giungono anche là dove la parola non arriva, che viaggiano sulle onde dell’emozione, dell’empatia e della condivisione.

“Un posto occupato”

Nell'ambito dello stesso progetto si darà avvio contemporaneamente, anche sul nostro territorio, alla campagna "Un posto occupato" con l'installazione di una sedia rossa, simbolicamente occupata da colei che è stata vittima di violenza e non ha potuto sedersi, nelle sedi dei servizi ASST e ATS. La presenza di una sedia rossa in un luogo pubblico ha la finalità di tenere alta l'attenzione e impedire che il problema venga sottovalutato, ma soprattutto che non rimanga confinato entro le mura domestiche e nei contesti in cui viene perpetrata.

LEGGI ANCHE: “Posto Occupato” l’iniziativa dedicata a tutte le donne vittime di violenza

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Seguici sui nostri canali